Pfizer rallenta la consegna dei vaccini. Il Commissario Arcuri: "L'azienda ci ripensi o agiremo!"

1' di lettura Ancona 16/01/2021 - Domenico Arcuri, il Commissario Straordinario per il contenimento e contrasto dell'emergenza-coronavirus, ha diffuso l'allarmante comunicato delle consegne dei vaccini anti-Covid della Pfizer.

"Alle 15,38 di venerdì 15 gennaio - ha riferito il Commissario Arcuri - la Pfizer ha comunicato unilateralmente che a partire da lunedì 18 gennaio consegnerà al nostro Paese, circa il 29 per cento di fiale di vaccino in meno rispetto alla pianificazione che aveva condiviso con gli uffici del Commissario e, suo tramite, con le Regioni italiane. Non solo: ha unilateralmente deciso in quali centri di somministrazione del nostro Paese ridurrà le fiale inviate e in quale misura. Analoga comunicazione è pervenuta a tutti i Paesi della Ue. La Pfizer ha altresì annunciato che non può prevedere se queste minori forniture proseguiranno anche nelle prossime settimane, né tantomeno in che misura". Una scelta definita "grave" da Arcuri che, perentorio, ha dichiarato: "Grave la scelta dell'azienda! La Pfizer riveda i propri intenti o sarò costretto a dover tutelare in altro modo il diritto alla salute dei cittadini italiani".






Questo è un articolo pubblicato il 16-01-2021 alle 09:37 sul giornale del 18 gennaio 2021 - 311 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, redazione, lazio, articolo, Antonello Staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJG8





logoEV
logoEV