100 anni di Marisa Cinciari Rodano, Anpi: "Una grande donna che ha fatto la storia dell’Italia"

2' di lettura Ancona 20/01/2021 - Il 21 gennaio 2021, lo stesso in cui nasce il PCI, compie 100 anni una grande donna che ha fatto la storia dell’Italia, Marisa Cinciari Rodano, donna delle lotte e delle istituzioni che durante questa lunga e meravigliosa vita è rimasta sempre fedele ai suoi ideali.

In questi giorni leggiamo molte interviste e Marisa Cinciari Rodano, ancora lucidissima nei ricordi, ha così motivato la sua adesione alla lotta partigiana, come una scelta giusta per la difesa delle libertà. La sua è stata una lotta non violenta nella Resistenza romana, senza prendere le armi, facendo controinformazione e propaganda contro il regime e portando aiuto alle famiglie dei partigiani perseguitati.

Tutto questo le costò nel 1943, insieme al suo compagno e marito Franco Rodano, alcuni mesi di prigione alla Mantellate. Di provenienza cattolica, ha militato nel Movimento dei Cattolici comunisti, nel 1946 entrò nel PCI e successivamente nel Comitato Centrale fino al 1989. Gli anni del dopoguerra furono segnati dalle sue grandi battaglie per i diritti delle donne, al loro coinvolgimento nelle scelte democratiche e di sviluppo del Paese che poi confluirono con la conquista del diritto al voto per le donne.

Continuerà ininterrottamente le sue battaglie per le donne: è tra le fondatrici dell’UDI e ne fu Presidente. Ha fatto parte della delegazione italiana alla conferenza mondiale della donna dell’ONU a Pechino (1995). Il suo percorso politico è stato lungo e intenso: Deputata della Repubblica Italiana per il PCI dal ’48 al ’68, Senatrice della Repubblica dal ’68 al ’72 e prima donna Vice Presidente della Camera dei Deputati dal “63’ al ‘68. Viene poi eletta nel Parlamento Europeo dal ’79 all’89, presidente e relatrice di varie commissioni sui diritti delle donne. Nel 2015 fu insignita dell’onorificenza di Cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Una vita dedicata all’impegno politico e all’antifascismo, che ha saputo conciliare con quella familiare. ANPI Senigallia la ringrazia e la festeggia con ammirazione e affetto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2021 alle 10:38 sul giornale del 21 gennaio 2021 - 174 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, anpi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKrk