Priorità alla scuola: “Ritorno alla Dad al 100% per superiori e medie, di nuovo a pagare sono i giovani”

scuola mamiani all'ex infermieri 2' di lettura Ancona 26/02/2021 - Il Diritto all’istruzione è un diritto fondamentale al pari del diritto alla Salute e non tollera di essere nuovamente compresso in maniera generalizzata, laddove i dati non sono chiari o comunque laddove il rischio è limitato AL PARI DI ALTRI SETTORI.

Da questo punto di vista i dati sui quali si stanno basando le proposte di chiudere le Scuole:

- non sono chiari: riguardano studenti positivi, ma NON DISTINGUONO tra contagi avvenuti a scuola e contagi avvenuti altrove. Lo stesso numero di classi in quarantena (2 % a livello regionale) non è indicativo del numero di contagi avvenuti in ambiente scolastico, bensì della circolazione del virus nel territorio.

- non incidono in maniera preminente: dai dati disponibili a livello regionale I CONTAGI IN SETTING SCOLASTICO INCIDONO PER CIRCA IL 6% (percentuale INFERIORE rispetto al picco di novembre) con numeri in ASSESTAMENTO da circa 10 gg;

- non sono comprovati: il legame tra l'apertura della scuola e l'innalzamento dei contagi NON PUO' ESSERE IN ALCUN MODO PROVATO (pensiamo al diverso andamento tra le province marchigiane), mentre si può notare al contrario un nesso tra ZONA GIALLA, socialità e recrudescenza della trasmissione del virus sia nel periodo di Natale (quando le scuole erano tutte chiuse) sia adesso.

Per questi motivi chiediamo:

che la Scuola sia l'ULTIMA a chiudere, limitatamente alle aree caratterizzate da maggiore incidenza, e che venga chiusa soltanto se anche le restanti attività a rischio vengono sospese;

che qualora vengano riscontrati focolai siano disposte solo CHIUSURE MIRATE degli istituti interessati;

che vengano POTENZIATI GLI SCREENING, come richiesto ostinatamente anche da tanti sindaci del territorio
che venga VACCINATO IL PERSONALE DOCENTE docente subito, dando priorità a quello più a rischio (persone con patologie, personale Scuola Infanzia e di sostegno, over 55);

che vengano INTEGRATI I PROTOCOLLI relativi alla trasmissione dei dati dagli Istituti Scolastici alle ASUR specificando se si tratta di contagi avvenuti a scuola oppure in ambiente esterno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-02-2021 alle 09:59 sul giornale del 27 febbraio 2021 - 1287 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa, Priorità alla Scuola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bP1z