Senigallia: Covid: Acquaroli firma l'ordinanza, Provincia di Ancona in zona rossa ma per le scuole decidono i sindaci

acquaroli 3' di lettura Ancona 02/03/2021 - Il presidente della Regione Francesco Acquaroli ha firmato una ordinanza con cui dispone la zona rossa per tutta la Provincia di Ancona con validità dal 3 al 5 marzo, per poi prorogare il provvedimento adeguandolo al DPCM che il Governo farà entrare il vigore dal 6 marzo.

L'ordinanza firmata da Acquaroli mantiene aperti nidi, materne, elementari e prime medie salvo diversi provvedimenti presi dai singoli sindaci (come avvenuto per Ancona). Restano chiuse le medie per le seconde e terze classi e le superiori.

"Vi comunico che ho firmato l’ordinanza per cui da mercoledì 3 marzo, dalle ore 8, la provincia di Ancona passerà in zona rossa -afferma Acquaroli- Il provvedimento sarà valido fino al giorno di scadenza dell’attuale Dpcm ancora in vigore, e cioè venerdì 5 marzo. Per il periodo successivo emaneremo un nuovo provvedimento, non appena sarà noto il testo definitivo del nuovo Dpcm che entrerà in vigore da sabato 6 marzo. La situazione è in continuo divenire ed è monitorata costantemente e l’analisi settimanale dei dati, effettuata ieri, ha evidenziato la necessità di intervenire con un ulteriore provvedimento sulla provincia di Ancona. Restano sempre attenzionati tutti gli altri territori con particolare riguardo all’andamento epidemiologico in crescita sulla provincia di Macerata. A tutti raccomando il massimo rispetto delle disposizioni contenute nei provvedimenti regionali e nei Dpcm. È fondamentale frenare quanto prima la diffusione del virus. È il momento della massima responsabilità di ciascuno di noi".

In sostanza la provincia di Ancona viene posta nella “zona rossa”, con le restrizioni che ne conseguono. L’ordinanza che stabilisce regole e comportamenti in base al DPCM del 14 gennaio 2021, entrerà in vigore da mercoledì 3 marzo alle 8.00 e resta in vigore fino a venerdì 5 marzo, giorno in cui scadrà anche il DPCM attualmente in vigore. Successivamente entreranno in vigore da sabato 6 marzo, le nuove disposizioni per le zone rosse del DPCM appena firmato dal premier Draghi.

Restano quindi in vigore, fino al 5 marzo, le misure dell’ordinanza n.6 in merito alla didattica a distanza, che stabiliscono la DAD al 100% per le scuole superiori (secondarie di secondo grado) di tutta la regione e le classi seconde e terze delle scuole medie (secondaria di primo grado) delle province di Ancona e Macerata. Occorrerà sempre far uso dell'autocertificazione riguardo alle cause giustificative dello spostamento e nel territorio regionale è fortemente raccomandato rispettare rigorosamente il divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico, all’interno e nelle adiacenze di qualsiasi tipologia di attività e nelle aree pubbliche e private ad uso pubblico. Valgono per la zona rossa le disposizioni nazionali contenute nel Dpcm del 14 gennaio 2021.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Senigallia.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376.0317900 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @viveresenigallia o cliccare su t.me/viveresenigallia.



...

...






Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2021 alle 17:52 sul giornale del 03 marzo 2021 - 347 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQIW





logoEV