Due chili d'oro non dichiarati in valigia, viaggiatore bloccato al porto

1' di lettura Ancona 06/07/2021 - Viaggiava con una placca d''oro puro del peso di due chili, non dichiarato: passeggero svizzero fermato al porto di Ancona

Nel corso dei consueti controlli sulle merci e le persone in transito al porto di Ancona, i funzionari dell’Agenzia delle dogane e i militari della guardia di finanza hanno individuato un uomo di nazionalità svizzera, in partenza con destinazione finale in Medio Oriente, che nascondeva nei bagagli una pesante placca di metallo dorato risultata poi essere di oro dall'elevato grado di purezza.

Il metallo prezioso, dal peso di circa due chilogrammi, ha un valore stimato di mercato di oltre 86.000 euro. Ed era stato nascosto all’interno di un bagaglio per il trasporto senza la necessaria dichiarazione all’U.I.F. (Unità di informazione finanziaria per l’Italia), secondo quanto previsto dalle legge in materia di circolazione dell’oro. Il passeggero è stato quindi sanzionato per la violazione all’obbligo di dichiarazione con una multa di oltre 8.000 euro; l’oro è stato sottoposto a sequestro amministrativo, a garanzia del pagamento della sanzione.






Questo è un articolo pubblicato il 06-07-2021 alle 13:25 sul giornale del 07 luglio 2021 - 167 letture

In questo articolo si parla di cronaca, porto di ancona, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b0a9





logoEV
logoEV