Fondi Pnrr per il porto di Ancona, Ciccioli: "Il Pd si copre di ridicolo"

2' di lettura Ancona 10/07/2021 - "Se non si trattasse di un argomento estremamente serio per lo sviluppo economico del Porto di Ancona in ottica nazionale e internazionale, ci sarebbe solo da sorridere".

Le dichiarazioni del capogruppo Pd, Maurizio Mangialardi, le rispediamo al mittente, visto anche che si è da solo coperto di ridicolo, considerando che i Democrat gestiscono il Porto da oltre vent’anni e le richieste di finanziamenti dovevano essere avanzate dalla precedente gestione e da quel Presidente che loro hanno sempre sostenuto”. Questo il commento del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale delle Marche, Carlo Ciccioli, in merito alla querelle sui finanziamenti del Pnrr assegnati all'Adsp dell'Adriatico centrale: appena 20 milioni di euro, secondo il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli.

“La maggioranza di centrodestra che governa le Marche farà il possibile per recuperare ciò che non è stato fatto in precedenza. Bene ha fatto il Presidente Acquaroli a definire “gravissimo” quanto accaduto e a richiedere un incontro urgente con il ministro Giovannini per porre rimedio a una situazione determinata dalle precedenti gestioni della sinistra. Ed è per questo motivo – prosegue Carlo Ciccioli - che ci siamo battuti per chiedere da mesi una forte discontinuità per l'Autorità Portuale di Ancona, senza innamorarci delle poltrone, come invece capita ad altri, ma solo per garantire uno sviluppo importante al Porto di Ancona, in sinergia e in integrazione con Aeroporto e Interporto”.

“I nostri porti competitor dell'Adriatico, evidentemente meglio gestiti, così come quelli del resto della Penisola, hanno ottenuto fondi importanti. Il Porto di Ancona non deve avere solo una valenza provinciale, ma regionale con prospettive internazionali. Questo è il nostro progetto e per questo motivo – conclude il capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale delle Marche, Carlo Ciccioli – non si può più perdere tempo e occorre dotare, sentito il parere autorevole delle Regioni Marche e Abruzzo, di un presidente competente, forte e autorevole, l'Autorità Portuale dell'Adriatico Centrale”.


da Carlo Ciccioli
capogruppo in consiglio regionale FDI



Carlo Ciccioli


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2021 alle 16:47 sul giornale del 12 luglio 2021 - 277 letture

In questo articolo si parla di politica, autorità Portuale di Ancona, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b0PQ





logoEV
logoEV