Falconara: dalle colonnine di ricarica elettrica ai cappotti termici, le novità del regolamento edilizio

2' di lettura 07/12/2021 - Novità per il regolamento edizilio del Comune di Falconara Marittima

Nuove colonnine per la ricarica di auto elettriche, una sporgenza massima di 5 centimetri per i cappotti termici degli edifici che confinano con aree pubbliche, maggiori possibilità di utilizzo dei sottotetti. Sono le novità introdotte con le ultime modifiche al regolamento edilizio del Comune di Falconara, approvate dal Consiglio comunale nella seduta del 30 novembre scorso.

«Con l’approvazione del nuovo articolo 62 bis – spiega l’assessore all’Urbanistica Clemente Rossi, che ha illustrato le novità all’assise civica – sono state indicate le modalità per predisporre le colonnine elettriche. Per le nuove costruzioni o le complete ristrutturazioni di edifici non residenziali è prevista una stazione di ricarica ogni 10 posti auto. Lo stesso rapporto di un punto di ricarica ogni 10 stalli vale per i nuovi edifici residenziali». In caso di costruzioni non residenziali già esistenti sarà necessario realizzare entro il 2025 un posto di ricarica ogni 20 stalli (nessun obbligo è invece previsto per gli edifici residenziali già esistenti).

Una seconda innovazione riguarda l’inserimento del comma 8 all’articolo 68 del Regolamento, in base al quale, tenuto conto della opinione tecnica dei comuni contermini e delle indicazioni dell’Anci Regionale, l’isolamento termico degli edifici si può realizzare con sporgenza massima di 5 centimetri, quando la parete interessata confina con il suolo pubblico. Si dovrà, in ogni caso, lasciare libera la larghezza del marciapiede pubblico o di uso pubblico per almeno 90 centimetri. Se il marciapiede fosse assente sarà necessario il parere della Polizia locale ai fini dell’osservanza del Codice della strada e delle condizioni più generali di sicurezza. Lo spazio pubblico impegnato non sarà soggetto al canone di occupazione, ma resterà uno spazio di proprietà pubblica e in nessun caso si potrà configurare l’usucapione. La domanda di concessione sarà comunque obbligatoria. Al di sopra del piano terra (in presenza di marciapiede) o a un’altezza superiore ai 4,5 metri (in assenza di marciapiede) sarà però possibile realizzare il cappotto termico fino ad una sporgenza di 12 centimetri, a condizione che non rappresenti ostacolo alcuno alla percorrenza di persone e mezzi di qualunque natura. E’ comunque fatto divieto di realizzare il termocappotto lungo le facciate di edifici storici ed è obbligatorio il parere preliminare dell’Ufficio Urbanistica per le zone dei Centri Storici. Infine il nuovo articolo 80 bis per i sottotetti adibiti ad uso abitativo permette di recuperare i volumi purché sia assicurata un’altezza media di almeno 2,20 metri, anziché gli attuali 2,40. Nei casi di copertura a falde inclinate la media si può calcolare a partire da 1,40 metri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2021 alle 11:53 sul giornale del 09 dicembre 2021 - 216 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cyC2