Abusò della nipote di 9 anni. Condannato a scontare 7 anni di reclusione

tribunale di ancona 1' di lettura Ancona 26/05/2022 - Il Tribunale di Ancona si è pronunciato contro l’imputato, accusato di aver abusato sessualmente della nipote all’età di soli 9 anni. La bambina oggi 20enne vede riconosciuto il proprio trauma

Era ospite a casa della nonna, quando lo zio si infilò nel suo letto. Sotto le lenzuola si consumarono in più di una occasione atti sessuali tra l’imputato e la vittima, che all’epoca aveva solo 9 anni. Ricordi terribili che l’inconscio della bambina, troppo innocente per capire cosa fosse successo, blocco per gli anni a seguire. Con il passare degli anni però, il ricordo di quelle notti torna a galla, stavolta incontrando la lucidità e consapevolezza di una adolescente, nel sapere che quello che quelle azioni di suo zio, nel suo letto di bambina, erano state molestie sessuali. Combattuto il primo senso di vergona la vittima ha trovato il coraggio di denunciare. A dieci anni di distanza si è consumato il processo e la vittima, orami maggiorenne, ha ripetuto i suoi ricordi all’aula. Un processo lungo, iniziato nell’aprile del 2021, arrivato finalmente a sentenza. Il Giudice del Tribunale di Ancona, Francesca de Palma, si è espressa contro l’imputato, difeso dallo studio legale Galeazzi di Ancona, condannando l’imputato a scontare 7 anni di reclusione per le azioni commesse nel 2002.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 26-05-2022 alle 17:09 sul giornale del 27 maggio 2022 - 255 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, tribunale di ancona, articolo, Filippo Alfieri, Pedofilia ancona, pedofilo ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c9kH