Terremoto del '72, alla Mole un convegno sulla prevenzione del rischio sismico e geoidrologico

4' di lettura Ancona 16/06/2022 - È in programma per domani il secondo appuntamento dedicato alle celebrazioni del cinquantesimo anniversario del sisma del 1972.

Il programma, all'interno di Codice Rossi 2022, prevede un convegno alla Mole Vanvitelliana, sul tema “Previsione e prevenzione dei rischi sismico e geoidrologico”. I lavori avranno inizio alle ore 9,15 con gli interventi introduttivi di Valeria Mancinelli - Sindaco di Ancona, Coordinatrice della Conferenza dei Presidenti ANCI, Gian Luca Gregori, Rettore UNIVPM, Darco Pellos, Prefetto di Ancona, Pierpaolo Patrizietti Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Ancona, Antonio Ragonesi coordinatore Area Sicurezza ANCI, Massimo Conti della rete Professioni tecniche Marche, Stefano Aguzzi, assessore della Regione Marche, Giovanni Legnini, commissario per il terremoto 2016, Titti Postiglione, vice capo Dipartimento Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Alle ore 10,00 il presidente di ANCI Abruzzo Gianguido D’Alberto consegnerà il riconoscimento “CODICE ROSSO” a Franco Gabrielli, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, autorità delegata per la sicurezza della Repubblica. Alle ore 10,45 avrà inizio il convegno, introdotto e condotto da Gabriele Scarascia Mugnozza.

Il programma prevede gli interventi di: Roberto Paolucci (La pericolosità sismica in Italia), Salvatore Stramondo (La sorveglianza dei fenomeni sismici); Simone Marzorati (Monitoraggio e supporto tecnico-scientifico a livello regionale), Dario Albarello (La microzonazione sismica: dieci anni di attività), Stefano Lenci (Meccanismi di danno negli edifici), Mauro Dolce (Il rischio sismico in Italia e la sua riduzione). Si chiuderà la mattinata alle ore 12,40 con il dibattito e con le conclusioni di Titti Postiglione. I lavori riprenderanno alle 15 con l'introduzione di Gabriele Scarascia Mugnozza e gli interventi di Armando Brath (Riflessioni sul rischio alluvionale in Italia: valutazione, gestione e mitigazione), Maurizio Brocchini (Rischio di inondazione costiera in un clima in mutamento), Fausto Marincioni (Pericoli cronici e ignoti: tra il controllo della natura e le promesse della Disaster Resilience), Mario Smargiasso (Dalle Autorità di Bacino alle Autorità Distrettuali, dai Piani per l’Assetto Idrogeologico ai Piani di Gestione), Stefano Capannelli e Antonio Ferretti (Sistema di monitoraggio della frana di Ancona), Fausto Guzzetti (Rischio meteo-idrogeologico in Italia: previsione, prevenzione, riduzione). Seguiranno il dibattito e le conclusioni di Titti Postiglione.

Il seminario si svolgerà in presenza, nel rispetto delle disposizioni sanitarie vigenti, fino ad esaurimento dei posti disponibili. La partecipazione è gratuita e nella pausa tra la sessione mattutina e quella pomeridiana è previsto un buffet per i partecipanti. Per la prtecipazione era prevista l'iscrizione entro il 13 giugno 2022 (inviando una mail a segreteria@anci-marche.it).

I relatori

Gabriele SCARASCIA MUGNOZZA – Presidente della Commissione Nazionale per la Previsione e la Prevenzione dei Grandi Rischi del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Roberto PAOLUCCI – Referente del Settore Rischio Sismico della Commissione Nazionale per la Previsione e la Prevenzione dei Grandi Rischi del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Salvatore STRAMONDO – Direttore dell’ Osservatorio Nazionale Terremoti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Simone MARZORATI - Responsabile sede di Ancona dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Dario ALBARELLO – Presidente del Comitato di Indirizzo del Centro per la microzonazione sismica, componente del Settore Rischio Sismico della Commissione Nazionale per la Previsione e la Prevenzione dei Grandi Rischi del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Stefano LENCI – Professore ordinario Scienza delle Costruzioni Università Politecnica delle Marche.

Mauro DOLCE – già Consulente Scientifico del Capo Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Assessore Lavori Pubblici della Regione Calabria.

Titti POSTIGLIONE – Vice Capo del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Armando BRATH – Referente Settore rischi meteo-idrologico, idraulico e di frana della Commissione Nazionale per la Previsione e la Prevenzione dei Grandi Rischi del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Maurizio BROCCHINI – Direttore Dipartimento Ingegneria Civile, edile e dell’Architettura all’Università Politecnica delle Marche.

Fausto MARINCIONI – Professore Associato di Geografia all’Università Politecnica delle Marche, Adjunct Professor Long Island University di New York, Adjunct Research United States Geological Survey.

Mario SMARGIASSO – dirigente settori sub-distrettuali Regioni Marche e Abruzzo dell’Autorità di Bacino Distrettuale Appennino Centrale

Stefano CAPANNELLI – dirigente Direzione Lavori Pubblici, Sport, Manutenzione, protezione civile del Comune Ancona.

Antonio FERRETTI - Università Politecnica delle Marche.

Fausto GUZZETTI – direttore Ufficio Attività tecnico-scientifiche per la previsione e prevenzione dei rischi del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2022 alle 16:37 sul giornale del 17 giugno 2022 - 150 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dbyG





logoEV