Cura del verde delle rotatorie, la Giunta approva gli indirizzi per il coinvolgimento dei privati

2' di lettura Ancona 07/07/2022 - Con una delibera approvata nei giorni scorsi la giunta comunale ha dato il via a un percorso partecipato di rigenerazione urbana che prevede il coinvolgimento dei privati o di altri soggetti pubblici nella manutenzione del verde pubblico delle rotatorie.

“La formula di collaborazione che abbiamo individuato – spiega l'assessore ai lavori pubblici Paolo Manarini – coniuga il concetto di partecipazione pubblico-privato con il concetto di responsabilità sociale delle imprese, sempre più aperte a un inserimento concreto e fattivo all'interno dei contesti urbani e sociali in cui sono inserite”.

Il programma prevede la sottoscrizione di contratti di sponsorizzazione che consentiranno interventi di valorizzazione e manutenzione su undici rotatorie: galleria del Risorgimento (piazzale della Libertà – via Martiri della Resistenza – via Bocconi – via XXV Aprile), piazzale Italia (piazzale Italia – via Marconi – via De Gasperi – corso Carlo Alberto), galleria San Martino (via Marconi – galleria San Martino), Porto (via Mattei – via Einaudi), Posatora (via delle Grotte – via Blasi), Torrette (via Conca – via Di Giuseppe), Torrette (Mc Donald's – via Conca – via Tenna), Collemarino (piazzale Romita – via Flaminia – via Da Vinci – via Ricci), Q2 (via Borselli – via Bianchi – via Flavia), Baraccola Ovest (via I Maggio, via Grandi – via Buozzi), Brecce Bianche (via Brecce Bianche – via Sacripanti – via Maestri del Lavoro).

L'obiettivo – si legge nel documento è quello di “caratterizzare le peculiarità locali e i riferimenti storico-culturali, ambientali e artistici più pregiati”. In base alla delibera le aree oggetto di sponsorizzazione dovranno in ogni caso mantenere la funzione di uso pubblico, ma potrà essere evidenziato, al loro interno, il nome del privato o dell'ente che si è fatto carico della cura e della manutenzione dell'area. L’Amministrazione individuerà i soggetti interessati con un avviso pubblico contenente l'elenco delle aree interessate e tutte le prescrizioni tecniche necessarie per l'affidamento. La gestione da parte del privato potrà avere una durata non inferiore a 3 anni, eventualmente prorogabile dall'Amministrazione. La giunta ha dato mandato alla Direzione Lavori Pubblici – Sport di svolgere tutti gli adempimenti necessari per l’approvazione dell'avviso pubblico, dello schema del contratto di sponsorizzazione, della documentazione tecnica e per la valutazione delle proposte pervenute.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2022 alle 16:12 sul giornale del 08 luglio 2022 - 160 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/deO2





logoEV