Sgominata la banda dei bancomat: 14 arresti

2' di lettura Ancona 17/08/2022 - Prima rubavano i bancomat, poi prosciugavano i conti correnti delle vittime

Sgominata dai carabinieri della Compagnia di Ancona una banda di romeni che a partire dal 2020 ha commesso numerosi furti col bancomat nel Nord e nel Centro Italia. In carcere, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal tribunale di Ancona su richiesta della locale procura, sono finiti 14 soggetti, tutti cittadini rumeni di età compresa tra i 29 ed i 59 anni gravati da diversi precedenti di polizia. Sono accusati a vario titolo dei reati di furto aggravato, ricettazione e indebito utilizzo e falsificazione di strumenti di pagamento diversi dal contante.

Le indagini, coordinate dalla procura dorica e condotte dai carabinieri tra il settembre 2020 e il gennaio 2021, hanno consentito di accertare le responsabilità del gruppo in venti colpi commessi nelle provincie di Ancona, Macerata, Fermo, Bologna, Rimini, Ferrara, Forlì-Cesena, Chieti, Livorno, Verona e Novara. Ingente il bottino complessivo, oltre 100mila euro.

Secondo quanto ricostruito, la banda agiva sempre con lo stesso modus operandi: avvicinavano le vittime mentre erano intente a compiere operazioni agli sportelli bancomat e, senza farsi notare, riuscivano a carpire il codice di sblocco delle tessere. Subito dopo attiravano l’attenzione dei malcapitati con un pretesto, quasi sempre facendogli credere che gli era caduta a terra una banconota, rubavano la carta bancomat e la sostituivano con un'altra, generalmente rubata nei furti commessi in precedenza.

Quando le ignare vittime si allontanavano, i malviventi prelevavano denaro dai loro conti o andavano ad acquistare costosi dispositivi elettronici come smartphone o tablet. Le vittime realizzavano quanto accaduto solo quando ricevevano le notifiche degli ingenti prelievi o pagamenti eseguiti con le loro carte bancomat. Un’anziana si è addirittura vista prosciugare interamente il proprio conto corrente a causa delle operazioni fraudolente compiute dai malviventi.

Nonostante la banda adottasse svariarti escamotage per non farsi individuare, ad esempio cambiando sempre la composizione dei sotto gruppi che commettevano i furti, di solito formati da 3/5 persone, i carabinieri sono riusciti a identificare tutti i membri della banda e a ricostruirne le attività criminali. Oltre agli arresti di oggi, nel novembre 2020 i carabinieri dorici avevano arrestato a Roma altri tre romeni, due uomini e una donna, sorpresi in flagranza di reato a commettere lo stesso tipo di furti con il bancomat.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter





Questo è un articolo pubblicato il 17-08-2022 alle 11:04 sul giornale del 18 agosto 2022 - 457 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dldh