contatore accessi free

La testimonianza di una nostra lettrice su i lampioni spenti: "Mi è negata la sicurezza, poca attenzione per le donne"

2' di lettura Ancona 30/09/2022 - La nostra lettrice Chiara Monaco ha voluto condividere ciò che vive ogni mattina quando lascia la propria abitazione alle 6 di mattina per entrare in una città buia a causa dello spegnimento dei lampioni un'ora prima dell'alba per far fronte al caro bollette

«Vivo ad Ancona da sempre e nonostante i problemi di microcriminalità di questa città mi sono sempre sentita sicura. Alla mattina esco presto di casa, a piedi, intorno alle sei, a piedi, e da quando il nostro Sindaco ha deciso di risparmiare, spegnendo l'illuminazione pubblica ben prima dell'alba, non sono più tranquilla. La strada senza i lampioni è buia, passano pochissime macchine. Lungo la mia strada incontro altre persone che come me camminano a testa bassa, facendosi luce con la torcia del telefonino. Non ci si saluta più, ci guardiamo l'un l'altro con paura.

Ho sempre timore che salti fuori qualcuno nascosto dietro una macchina o nella cornice di un portone. Porto con me una torcia, ma non è la stessa cosa. Spesso vedo i ratti che corrono sul marciapiede e anche questo è motivo di ansia e paura. Ogni mattina prima di uscire mi faccio il segno della croce! E mi domando “perchè?”. Perché deve essere negata la sicurezza? Si parla tanto di attenzione, specie verso le donne, e proprio il nostro sindaco donna decide di lasciarci al buio? Si risparmia sulla pelle della povera gente, quando il palazzo della Regione e la terrazza antistante rimangono illuminati a giorno per tutta la notte.

Desidero aggiungere che chiaramente andando verso l'inverno alla mattina farà buio fino a tardi e che quindi anche i ragazzini, e le ragazzine, che devono prendere l'autobus per andare a scuola si troveranno immersi nel buio».

Chiara Monaco

Al link l'articolo di Vivere Ancona sullo spegnimento dei lampioni con un'ora di anticipo LINK

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter





Questa è una lettera al giornale pubblicata il 30-09-2022 alle 12:13 sul giornale del 01 ottobre 2022 - 1078 letture

In questo articolo si parla di cronaca, lettere, lettera, sicurezza ancona, illuminazione ancona, lampioni ancona, spegnimento lampioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dsUm