contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Platani bitumati in Via Torresi, Ankon nostra denuncia: "Svelano la scarsa attenzione all’ambiente"

2' di lettura
358

Con le asfaltature di queste settimane in Via Torresi la Ditta ha bitumato i grandi platani; nessun controllo da parte del Comune nonostante la normativa tuteli le alberature urbane

In Via Torresi e Tavernelle dei molti platani presenti prima della forte edificazione del quartiere negli anni ’50-60 ne rimangono 124 (report consultabile al link https://youtu.be/0Q_HjMv_VjE ) e la loro tutela è sempre più necessaria per contrastare le emissioni inquinanti e mitigare le temperature nelle città diventate isole di calore. Con i lavori odierni di rifacimento degli asfalti in Via Torresi sono stati asfaltati anche alcuni alberi con gettate di bitume che avvolgono le basi dei tronchi degli alberi: uno scempio del patrimonio arboreo. Nei vari Regolamenti del verde urbano in uso in molte città è sancito che ogni pianta ha necessità di uno spazio vitale senza asfalto o cemento, cioè adeguate aiuole. Ignorare la normativa e le più elementari cognizioni sull’ecologia e sulla manutenzione degli alberi provoca malattie e un deperimento che accorcia la vita degli stessi. Inoltre imprigionando così le piante le radici non respirando anziché stare al loro posto punteranno in alto dissestando il nuovo marciapiede, senza sottovalutare anche il rischio crollo.

Ankon nostra ha chiesto al Sindaco, agli Assessori competenti e al Consiglio Comunale di controllare i lavori in corso e di mandare degli operai per tagliare l’asfalto attorno ai tronchi asfaltati realizzando adeguate aiuole per permettere ossigenazione delle radici e permeabilità all’acqua. Inoltre è stato chiesto se ad Ancona esiste o meno un Regolamento del Verde recependo la Legge 14 gennaio 2013, n. 10: “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani” che contiene tali norme a tutela del patrimonio arboreo o se debba essere redatto ed essere approvato in Consiglio Comunale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2022 alle 13:11 sul giornale del 19 novembre 2022 - 358 letture






qrcode