contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA

Falconara: Vendeva petardi proibito a un 15enne, commerciante denunciato dalla Polizia Locale

2' di lettura
298

L’uomo rischia l’arresto fino a due anni e una ammenda fino a 200mila euro. Controlli serrati degli agenti, anche in borghese, sui negozi che vendono fuochi

I fuochi d’artificio erano regolari, ma venivano illegalmente venduti anche ai minori di 18 anni. A scoprirlo la polizia locale di Falconara, impegnata da settimane nei controlli sulle attività che vendono materiale pirotecnico. Nel pomeriggio di giovedì 29 dicembre gli agenti hanno sorpreso un commerciante di Falconara mentre cedeva a un ragazzo di 15 anni otto scatole di petardi di categoria F2, quindi riservata ai maggiorenni. I ‘botti’ sono stati sequestrati e il commerciante, un 20enne originario dell’Asia, è stato denunciato. Rischia l’arresto fino a due anni ed un’ammenda fino a 200mila euro. Gli agenti sono entrati in negozio proprio mentre il commerciante stava cedendo al 15enne i petardi e lo hanno dunque colto in flagrante. Si tratta come già visto di giochi pirici di libera vendita, prodotti da aziende autorizzate, ma che possono essere ceduti solo ai maggiori di 18 anni.

Nel corso dei controlli nelle attività commerciali di Falconara gli operatori del Comando falconarese hanno accertato la regolarità dei prodotti in vendita, offerti in particolare da negozi che trattano articoli di tante tipologie diverse, dalla cartoleria agli strumenti per il giardinaggio, ma troppo spesso sul territorio i botti sono stati trovati in mano a minorenni nonostante il divieto di legge espressamente riportato anche in etichetta. Per questo sono stai predisposti servizi con personale anche in borghese, in modo da verificare se la vendita rispetta la normativa in materia.

L’attività di controllo è stata organizzata in considerazione dell’aumentato utilizzo dei petardi nel periodo natalizio, che in alcuni casi provoca disturbo ai cittadini e soprattutto per garantire l’incolumità degli utilizzatori minorenni. Ai ragazzi con meno di 18 anni la nuova legislazione comunitaria, recepita già nel 2010 in Italia dopo un lungo periodo di adeguamento terminato nel 2017, ha infatti imposto una forte limitazione in merito alla tipologia di prodotti utilizzabili, stabilendo il divieto assoluto per i minori di 14 anni.

La gran parte dei prodotti con maggiore massa esplodente (cat CE F3 e F4) è oggi riservata alle rivendite autorizzate dal Prefetto e la circolazione molto ristretta: in alcuni casi può avvenire solo dietro presentazione di nulla osta del Questore o porto d’armi. Nei comuni negozi possono essere detenuti solamente prodotti pirotecnici con classificazione CE F1 o F2.

Gli agenti della polizia locale raccomandano di utilizzare esclusivamente prodotti pirici a marchio Ce, che sono oggetto di complesse procedure di verifica e controllo, sempre nel rispetto delle istruzioni e raccomandazioni di uso in etichetta. L’utilizzo dovrà avvenire sempre e lontano da persone e animali e non si dovrà mai raccogliere i petardi inesplosi sul terreno.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter


Questo è un articolo pubblicato il 31-12-2022 alle 09:04 sul giornale del 02 gennaio 2023 - 298 letture






qrcode