contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

Progetto nazionale di Confindustria Giovani “Talentis”: il vincitore della tappa di Ancona

3' di lettura
90

"Talentis GI Startup program”, progetto di Confindustria Giovani dedicato alle startup, ha fatto tappa ieri pomeriggio alla sede Confindustria Marche per una delle 7 giornate di preselezione in Italia

“Siamo orgogliosi che le Marche siano state scelte come tappa per tutto il centro Italia, è un riconoscimento del lavoro svolto nella nostra regione e da parte nostra come gruppo giovani – le parole di apertura dell’evento da parte del Presidente del Comitato regionale Giovani imprenditori delle Marche, Massimiliano Bachetti -. Nella nostra regione ci sono molte startup, la nostra mission è quella di metterle in mostra per attirare gli investitori”.
Il Vicepresidente dei Giovani Imprenditori Andrea Marangione ha evidenziato “l’importanza che le aziende tradizionali supportino le startup che in Italia fanno fatica a trovare capitali o canali di sviluppo. La realtà manifatturiera delle imprese marchigiane è un’eccellenza non solo italiana ma per il mondo”.

Il Vicepresidente di Confindustria Marche e Presidente di Confindustria Ancona, Pierluigi Bocchini, portando i saluti del Presidente Roberto Cardinali, ha evidenziato “il rapporto osmotico tra aziende marchigiane e startup che rappresentano un’innovazione vitale. Nel primo trimestre 2023 si sono iscritte 327 nuove imprese, 3,2% del totale nazionale; Ascoli Piceno è ottava provincia in Italia con il 5,34, un eccellente risultato. Tutte le istituzioni stanno collaborando a questo”.

La parola è passata all’Assessore regionale allo Sviluppo economico, Andrea Maria Antonini: “Condividiamo idee e volontà di lavorare insieme per sostenere l’innovazione e l’internazionalizzazione. La settimana prossima saremo, insieme a 9 startup marchigiane, al VivaTech di Parigi, proprio per promuovere queste realtà e rafforzare le relazioni con il mercato francese. Stiamo lavorando a un grande evento con lo Smau a fine mese ad Ascoli Piceno, appuntamento cui daremo continuità in forma itinerante nei prossimi anni”.
Per il Presidente della Camera di Commercio delle Marche, Gino Sabatini, “le startup permettono di rilevare la vivacità dei territori, nonostante le tante situazioni critiche attraversate negli ultimi anni. Le Marche hanno spinto su questo settore anche grazie alle associazioni di categoria. Questa regione, oltre alla sua spina dorsale manifatturiera, è una fucina di nuove imprese. A chi ha proposto le proprie idee imprenditoriali dico di non rassegnarsi, anche se oggi si dovesse chiudere una porta, si possono creare domani nuove opportunità. Noi abbiamo un bando da 45 milioni di euro per le imprese con una premialità per quelle con startup innovative nella loro filiera”.

Terminati gli interventi introduttivi, gli ideatori delle start up selezionate hanno illustrato il loro progetto alla giuria, composta da Sara Bettanin (Innovation specialist A2A), Lorena Rigamonti (Marketing and digital operations TeamSystem), Marco Cucculelli (Delegato del Rettore Università Politecnica delle Marche), Enrico Battistelli (Incubatore Bp Cube), Giacomo Bizzarri (Incubatore The Hive), Simone Orsini (Università Politecnica delle Marche), Davide Broccoli, Alessio Castricini, Daniele Crognaletti e Pietro Straccia (Presidenti dei Gruppi Giovani Imprenditori di Confindustria Pesaro Urbino, Macerata, Ancona e Ascoli Piceno).
Il verdetto finale ha premiato, come vincitrice della tappa di Ancona, la proposta della MLR che ha così guadagnato il pass per la finale nazionale di Capri. Menzione speciale TeamSystem alla startup Saluber; menzione speciale A2A alla startup E-Mod.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-06-2023 alle 12:26 sul giornale del 13 giugno 2023 - 90 letture






qrcode