contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
articolo

Festeggiamenti ed eventi per i 35 anni di attività del Paradise di Monsano

2' di lettura
413

Il 2024 rappresenta per il “Paradise” di Monsano una nuova tappa importante: 35 anni di attività. Durante le recenti festività il numero di presenze registrato è stato davvero notevole, con un pubblico molto numeroso, da tutte le Marche e anche oltre.

Il “Paradise” si conferma un centro di divertimenti unico nel suo genere, grazie alle sue molteplici attrazioni ed agli eventi capaci di attrarre ragazzi, famiglie e adulti.

Per festeggiare questo traguardo importante il 28 gennaio è iniziato un mese ricco di iniziative.
Tra queste: spettacoli con trampolieri e giocolieri, eventi con supereroi, sconti e regali dedicati ai clienti. Il programma sarà consultabile sul sito www.paradise-monsano.com.

Nato nel 1989, il “Paradise” è gestito dal 1991 dalla Famiglia Marconato con Giulio prima e oggi Enrico. Sul sito aziendale è consultabile la pagina “story”, che ne racconta tutte le principali tappe.

Nonostante la pandemia del 2020 l’azienda è riuscita a far fronte alle difficoltà modulando le proprie strategie e risorse e intervenendo con lavori che hanno portato a nuove stanze escape room, la pista di pattinaggio e i bagni della sala giochi, oltre ad efficientamenti non visibili al pubblico, ma altrettanto importanti.

Il “Paradise” è grato a tutti i collaboratori che ne permettono l’apertura tutti i giorni e a tutti i clienti che rinnovano la scelta verso il locale per trascorrere semplicemente il proprio tempo libero, oltre che per festeggiare compleanni ad altre occasioni.

La giornata di ieri 28 gennaio è stata una grande festa che ha coinvolto migliaia di persone tra grandi e piccini che hanno potuto godere delle performance dal vivo dei trampolieri e dei giocolieri del Red Circus Paradise, tra una partita a Bowling, una pattinata sul ghiaccio o mangiando un ottimo hamburger artigianale.





Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2024 alle 12:32 sul giornale del 30 gennaio 2024 - 413 letture






qrcode