contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
articolo

Alessio Campobassi, da un'adolescenza difficile ai vertici dell'imprenditoria marchigiana

1' di lettura
9301

Viene dai quartieri popolari di Ancona Alessio Campobassi, il nuovo Manager di Adalet, il brand di abbigliamento, targato Fabrizio Corona, che spopola tra le nuove generazioni.

Alessio Campobassi, classe 1972 , ha avuto una vita difficile sin dall'infanzia. La perdita prematura del padre lo ha costretto ad una strada tutta in salita e piena di sfide che è riuscito a superare grazie alla determinazione e all'ottimismo che lo contraddistinguono.

Ma, come si dice, dalle difficoltà nascono grandi opportunità, e di questa massima Alessio ne ha fatto uno stile di vita lottando per costruire un futuro migliore fino a raggiungere una posizione imprenditoriale prestigiosa in un azienda leader nel settore edile.

Oggi Alessio riconosce le sue radici come parte integrante del suo successo. Durante il suo cammino ha incontrato Fabrizio Corona con cui nasce prima una collaborazione che sfocia poi in una solida e sincera amicizia. Il loro legame è così forte che Corona lo coinvolge fattivamente nel suo nuovo progetto nel campo della moda contemporanea, che con il brand Adalet ,si posiziona al vertice del mercato italiano dell'abbigliamento “groove”.

Al di là di tutto credo che quella di Alessio sia una bella storia, fatta di lotte, di vittorie e a volte di sconfitte, che però hanno formato l'uomo di oggi portandolo al traguardo per cui ha tanto lavorato, una storia che ci conferma che con la tenacia e il duro lavoro, anche partendo dal fondo, si può arrivare ovunque.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter




Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2024 alle 09:31 sul giornale del 19 febbraio 2024 - 9301 letture






qrcode