contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Caso dello studente del "Savoia", la Procura apre un fascicolo per istigazione al suicidio

1' di lettura
758

Caso dello studente del "Savoia", la Procura di Ancona ha aperto un fascicolo: l'ipotesi è istigazione al suicidio.

Accuse molto pesanti anche se al momento agli atti non risultano indagati. I primi accertamenti, svolti dalle forze dell’ordine, si basano sulle testimonianze che sono state raccolte sul posto e anche sulle analisi del cellulare e del quaderno del ragazzo. Su quest'ultimo il 14enne avrebbe scritto quelle parole disperate che non lascerebbero dubbi sull’intenzionalità di quel gesto drammatico: "Mi sento un fallito, vi voglio bene".

Il ritorno in classe dopo alcuni giorni passati con la famiglia sulla neve, l’interrogazione con la chiamata alla lavagna (motivata, a quanto pare, dal mancato svolgimento di alcuni esercizi assegnati, che lo studente non aveva ben compreso, come ha cercato di spiegare), quindi un 2 e la nota didattica. Poi la campanella.

Pochi istanti dopo il ragazzo ha fatto un volo di 10 metri dal terzo piano del liceo ed è piombato sul terreno erboso che ha attutito il colpo e gli ha salvato la vita. Da quanto si apprende il giovane sta migliorando ed è previsto per oggi (20 febbraio) il suo trasferimento dalla Rianimazione al reparto presso l’ospedale regionale di Torrette.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter


Questo è un articolo pubblicato il 20-02-2024 alle 11:35 sul giornale del 21 febbraio 2024 - 758 letture






qrcode