contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Caso del Liceo Savoia, Serangeli (FDI): "È il momento di comprendere il male esistenziale dei giovani"

1' di lettura
374

“Come insegnante di Liceo e come consigliere comunale di Ancona credo che sia necessario ascoltare la richiesta di aiuto, a volte anche in modo inconsapevole e con forme estreme, che le nuove generazioni ci stanno lanciando da più tempo, manifestando una estrema fragilità nel tollerare frustrazioni o eventi avversi, non essendone abituati anche per colpe nostre.

Quanto accaduto al liceo scientifico Savoia non può lasciarci indifferenti, non dobbiamo permetterlo. La scuola, la classe non è una collettività ma un insieme di singoli, ognuno con il suo mondo interiore, dobbiamo guardare dentro ad ogni singolo ragazzo, la classe nel suo insieme ma soprattutto ogni individuo. Dunque, non generalizzare. È il momento di comprendere il male esistenziale dei giovani, un dolore talmente forte da indurli a rifiutare la propria stessa esistenza. È la paura del fallimento, di non essere all’altezza di una società che pretende e accetta solo il massimo, il campione, l’estremo. Essere insegnanti vuol dire certamente spiegare e verificare la preparazione degli studenti, ma anche saperli notare come persone.

Da consigliere comunale sono pronta a fare la mia parte e per questo sto valutando azioni concrete affinché la politica si faccia promotrice di iniziative tese a riannodare e rafforzare il dialogo tra generazioni e istituzioni. Ne parlerò con i colleghi consiglieri e l’intera maggioranza in modo tale da individuare la forma migliore. Certamente, famiglia, scuola, istituzioni devono imparare ad ascoltare i nostri giovani. Ritroviamo una sintonia con il loro essere più profondo”. Queste le dichiarazioni del consigliere comunale di Ancona di Fratelli d’Italia, Patrizia Serangeli, in merito ai fatti accaduti al liceo scientifico Savoia di Ancona.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2024 alle 13:32 sul giornale del 23 febbraio 2024 - 374 letture






qrcode