contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

Assume più volte atteggiamenti molesti e incontrollati, Dacur per un 40enne

2' di lettura
156

Poche ore fa il Questore di Ancona ha emesso la misura di prevenzione del Dacur, su proposta del Comando Tenenza Carabinieri di Falconara Marittima, nei confronti di un uomo, marocchino di circa 40 anni. 

L'uomo, già noto ai poliziotti, era stato già deferito per delitti riguardanti il Testo Unico sulle sostanze stupefacenti, furto, reati contro il patrimonio ed altri. Inoltre l'uomo risultava assuntore abituale di sostanze alcoliche, tanto da aver violato più volte il C.d.S. a causa del suo stato di alterazione psicofisica ed inoltre sanzionato più volte per ubriachezza molesta. L'ultimo intervento, in ordine temporale, risale a circa una settimana fa quando, in un bar sito a Falconara, l'uomo ancora una volta alterato dall'alcool aveva assunto un atteggiamento molesto, con atteggiamenti incontrollati che avevano suscitato un senso di timore e di paura nei residenti della zona.

A seguito dell'istruttoria il Questore ha ritenuto necessario irrogare la misura. In considerazione della reiterata violazione delle norme di convivenza civile messa in atto dall'uomo e considerando la sua pericolosità sociale per l'ordine e la sicurezza pubblica dettata dal comportamento che ha posto in essere, soprattutto in un'area frequentata da cittadini e da passanti che hanno avvertito un senso di timore per la presenza del soggetto.

In mattinata il Questore ha emesso e firmato poco fa la misura di prevenzione prevista dal D.L. n. 14 del 2017, con la quale vieta al soggetto, per un anno, l'accesso all'esercizio pubblico teatro dell'episodio in cui egli era molesto ed a tutti i pubblici esercizi o locali di pubblico trattenimento situati nelle vicinanze, avvisandolo che nel caso in cui violi il prescritto divieto verrà applicata una misura più grave.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2024 alle 15:15 sul giornale del 28 febbraio 2024 - 156 letture






qrcode