contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
comunicato stampa

Calcio: Arezzo - Ancona, le parole di mister Colavitto dopo la sconfitta

2' di lettura
144

Al termine della partita, queste le parole di mister Gianluca Colavitto: “E’ un momento difficile, mi verrebbe da dire che due parole sono troppe e una è poca.

E’ una sconfitta pesante, però l’avevamo approcciata bene questa gara. La squadra la vedevo in campo motivata, poi dopo loro l’hanno sbloccata e hanno subito trovato il secondo gol. Non era semplice su questo campo, era difficile cercare l’episodio giusto. Episodio giusto che poi è arrivato, e lì purtroppo non siamo stati fortunati con la decisione dell’arbitro. Mi riferisco al fallo di mano sulla punizione di Vogiatzis, sul 2-0 potevamo riaprirla con un rigore. Non so se il braccio era largo o meno, ma può darsi pure che in altre circostanze te lo fischiano. Non voglio cercare alibi. Il primo gol non doveva venire in quel modo, mi sono imbestialito. Fino a quel momento qualcosa aveva creato l’Ancona, non mi sembra l’Arezzo.

E’ un momento difficile, ripeto, ma è proprio nelle difficoltà si vedono gli uomini. Bisogna far vedere di che pasta siamo fatti. Devo ancora rivedere le azioni dei gol, sicuramente c’è stato più di un errore e li hai pagati. Quello che abbiamo detto all’interno dello spogliatoio deve rimanere lì, non penso di commentare qualcosa che si è detto lì dentro. Sicuramente c’è stato un confronto tra di noi. Il calendario dice che dobbiamo fare un derby martedì sera, non so se sia un vantaggio giocare subito ma come non abbiamo tempo noi di prepararla non hanno tempo neanche loro. Cercherò di mettere in campo l’undici migliore. Una partita da non fallire? Non dovevamo fallire neanche con il Rimini o con l’Arezzo.

Questa sconfitta è pesante ma non è decisiva, con la Fermana sarà un derby, una partita dal tasso di difficoltà enorme. Dobbiamo fare in modo di portare a casa i tre punti, sapendo che non sarà semplice. La squadra mi segue? Quando vedi i ragazzi che a partita in corso cerca di produrre quello che è stato fatto in allenamento non vedo il motivo di pensare che qualcuno non mi segua”.

U.S. Ancona



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-03-2024 alle 08:41 sul giornale del 04 marzo 2024 - 144 letture






qrcode