contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il Liceo Scientifico Galilei porta in scena ˊio+ˊ, spettacolo di fine anno su identità, relazioni e violenza

3' di lettura
88

Il Liceo Scientifico Galileo Galilei di Ancona presenta ˊio+ˊ, spettacolo teatrale corale che parla di identità, di relazioni e di violenza in un gioco dove imporre le proprie categorie o essere capace di mettersi nei panni degli altri può fare (davvero) la differenza. Insomma, perché io sono io?

Cosa definisce la mia identità?

Lo spettacolo di fine anno è stato realizzato dal ˊGruppo laboratoriale di teatro e cinemaˊ a cura di Ylenia Pace (Accademia 56), Elisa Pesco, Francesca Loreti, Juri Cerusico (docenti di cinema e teatro) in collaborazione con Margherita Barocci. L’appuntamento – a cui è invitata la cittadinanza – è per martedì (23 aprile) alle 20.45 al Teatro Sperimentale “Lirio Arena”, in via Redipuglia 59, ad Ancona. I biglietti sono disponibili a scuola.

Ad essere coinvolti, sono gli alunni e le alunne di svariate classi che fanno parte del ˊGruppo laboratoriale di teatro e di cinemaˊ dello Scientifico Galilei. A coordinare il progetto, è stata la professoressa Marta Gigli, insegnante di lettere dell’Istituto.

Note di regia

«Quest’anno abbiamo deciso sin da subito di sfruttare il mezzo teatrale per lavorare sui temi dell’affettività e dell’importanza di una sana relazione con sé stessi e con gli altri – spiega la regista ed ex alunna del Galilei, Ylenia Pace – Per affrontare un tema così impegnativo con cognizione di causa, il lavoro del laboratorio teatrale è stato integrato da un percorso di approfondimento con Margherita Barocci, pedagogista, educatrice, consulente all'affettività e sessualità».

«Dalle riflessioni dei ragazzi e delle ragazze e dalle loro domande – prosegue – è nata l’idea di uno spettacolo che parlasse di attenzione, cambiamento ed empatia. In un incontro chiave del laboratorio abbiamo chiesto ai ragazzi: ˊCosa vorreste mettere nello spettacolo?ˊ E loro hanno risposto che avrebbero voluto uno spettacolo che facesse riflettere, ma senza moralismo, senza giudicare e senza usare risposte preconfezionate, cercando di vedere le varie sfaccettature dei problemi e i diversi punti di vista».

«Per permettere questa molteplicità di visioni – conclude Pace – ci siamo orientati su uno spettacolo lirico, fatto di scene frammentarie e di immagini, coinvolgendo nel lavoro il ˊGruppo di cinemaˊ, che ha raccolto la sfida con entusiasmo, realizzando i video che sono diventati parte integrante dello spettacolo finale.

In scena: Alessio Calò, Alex Stecconi, Beatrice Cristofori, Chiara Di Pasquale, Diego Giusti, Elena Boari, Elena Menghini, Elena Rappelli, Elisa Fantini, Emilia Lamaro, Emma Marinelli, Federico Bartolucci, Filippo Fucili, Francesca Giannini, Francesco Cerigioni, Francesco Maria Bartolini, Giada Piersimoni, Isabel Verdolini, Isabella Acciarresi, Lara Abusaa, Lavinia D'Alberto, Leonardo Governatori, Lola Pugnaloni, Lorenzo Carbone, Margherita Di Nicola, Maria Sole Pietrucci, Martina Casaccia, Martina Arcifava, Martina Papini, Martina Marseguerra, Maya Lorenzetti, Rebecca Boari, Riccardo Picchio, Sofia Calò, Tommaso Burini, Viola Rinaldi, Viola Peloni, Virginia Nocenti, Vittorio Marini.

Video a cura di: Alberto Albanelli, Camilla Cacciatore, Giulia Perilli, Giuseppe Fasoli, Leonardo Bozzi, Matilde Iacono, Sofia Sparaci.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2024 alle 13:31 sul giornale del 22 aprile 2024 - 88 letture






qrcode