Aerdorica, Ancona provincia civica: "La barca affonda e i topi scappano"

aeroporto delle marche Ancona 27/09/2017 - Anche la Provincia di Ancona ha oggi deliberato l'alienazione delle proprie partecipazioni nella società AERDORICA, società che gestisce l’Aeroporto delle Marche, per nr. 189.164 azioni.

Questo ultimo evento, testimonia un preoccupante fuggi fuggi dei soggetti pubblici soci al quale stiamo assistendo da mesi e che sottolinea ancora una volta l'incapacità dei nostri Amministratori regionali, provinciali e comunali del PD di gestire questa problematica divenuta oramai insanabile ed alla deriva, e nel non aver controllato a dovere l’andamento in questi anni della società che ad oggi “vanta” circa 50 milioni di debito. Una sana gestione societaria dell’aeroporto è basilare a far uscire dall'isolamento infrastrutturale la nostra Regione, fattispecie che invece ci sta condannando con serie conseguenze che rischiano di cagionare danni irreversibili in svariati settori. Oggi, anzichè assumersi le responsabilità che l’istituzione rappresenta - nonostante la minima partecipazione all’interno della società Aerdorica - la Provincia il cui aeroporto è infrastruttura presente e fondamentale, senza battere ciglio approfitta di una norma del testo unico delle società partecipate e decide di alienare ovvero vendere le sue azioni uscendo così di scena. Un atteggiamento che la dice lunga sulla considerazione che hanno le istituzioni sovraordinate in merito all’Aeroporto delle Marche su cui è calato un silenzio omertoso e il cui epilogo pur non essendo ancora noto è fortemente prevedibile. Ovviamente il nostro gruppo consiliare ha stigmatizzato questa decisione anche in virtù dell’atteggiamento completamente opposto messo in atto su un’altra partecipata dal futuro incognito come l’Interporto che pareva dover diventare un importante polo logistico e strategico ed invece forse diventerà sede della protezione civile e del 118. Forse. In questo caso però la Provincia ha deciso di mantenere le sue azioni in un atto che definiamo di “fede”. I consiglieri provinciali Italo D’Angelo Thomas Cillo Andrea Gasparini


da Italo D'Angelo, Thomas Cillo e Andrea Gasparini
     Consiglieri provinciali Ancona Provincia Civica





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-09-2017 alle 17:05 sul giornale del 28 settembre 2017 - 2314 letture

In questo articolo si parla di attualità, italo d'angelo, thomas cillo, andrea gasparini, ancona provincia civica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNqs





logoEV