contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara: Brandoni, sindaco con filtro

2' di lettura
1022

Il filtro del Sindaco Brandoni a cui ci riferiamo non è una bevanda magica capace di eccitare la passione politica per la sua Giunta bensì un consulente in carne ed ossa che lo dovrà supportare per le relazioni istituzionali di collegamento con i cittadini!
Ha questo scopo una delle consulenze per l’anno 2008 che la Giunta Brandoni ha proposto di approvare al Consiglio comunale del 17 luglio scorso. Abbiamo votato contro il consulente/filtro e contro le altre, soprattutto perché sono consulenze inspiegabili.

Dunque non giustificate. Il consulente/filtro è inutile perché se un cittadino o una associazione ha necessità di esporre un problema al Sindaco o ad un Assessore cercherà loro e soltanto loro… non un sostituto! E’ un fatto talmente chiaro che l’effetto che sortirà il filtro sarà un aumento della distanza tra l’Amministrazione – ed il Sindaco in particolare – ed il cittadino o i gruppi di cittadini i quali rinunceranno ad esporre i propri problemi ad un consulente/filtro! Già, in che modo “il filtro” riuscirà a trasmettere, tradurre al Sindaco le angosce o le sincere preoccupazioni dei cittadini?




Ci sono poi due consulenze – chieste dai rispettivi Dirigenti del settore Finanziario e del settore Opere pubbliche/Infrastrutture – che riguardano una pratica di riconoscimento di debito fuori bilancio (quale?) e la necessità di capire le quotazioni di mercato immobiliare, la classificazione del territorio e gli estimi. Consulenze che ci hanno fatto chiedere se, di fatto, non squalifichino proprio le competenze dei Dirigenti stessi che, peraltro, per anni non ne hanno sentito la necessità nonostante i problemi siano gli stessi! Infine ancora un consulente del settore Opere pubbliche/Infrastrutture per l’attuazione di possibili interventi di riqualificazione e trasformazione urbanistica del territorio comunale (quali?) con realizzazione di opere pubbliche attraverso l’attuazione della formula del project-financing.


In questo caso ci è venuto subito in mente la UOPS dell’ex Sindaco Recanatini (Unità Operativa Progetti Speciali) una sorta di Unità urbanistica parallela all’Assessorato all’Urbanistica la quale avrebbe dovuto valutare alcuni progetti urbanistici, di fatto sottratti alla competenza dell’Assessorato! Nel caso del consulente di project-financing voluto della Giunta Brandoni esso verrà nominato prima che l’Amministrazione abbia individuato autonomamente che cosa realizzare urbanisticamente! La logica da seguire dovrebbe essere che solo dopo che l’Amministrazione ha programmato, se necessario, si interpella il consulente di project-financing

Ed infine:

-non è stata fornita una stima di massima della spesa per i consulenti;

-non è stato documentato se esistono fondi di bilancio disponibili.

I consiglieri di maggioranza se li sono approvati… Attendiamo i nomi per capire!



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 22 luglio 2008 - 1022 letture