contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Riparte scuola all\'opera

2' di lettura
1339

teatro delle muse

Riparte il progetto promosso dalla Fondazione Teatro delle Muse Scuola all’Opera. Il 10 ottobre la scadenza per le domande.

Riparte per la sesta edizione il progetto promosso dalla Fondazione Teatro delle Muse Scuola all’Opera, percorso di avvicinamento all’opera lirica che si sviluppa durante tutto l’anno scolastico e che si conclude a maggio con l’omonima rassegna dove gli studenti presentano sul palco delle Muse un allestimento. Il progetto propone quest’anno alle scuole di Ancona si lavorare su The Emperor Jones, opera in due atti dal dramma di Eugene O’Neill, con musica di Louis Gruenberg, prevista in cartellone al Teatro delle Muse il 23 e il 25 gennaio 2009 all’interno della Stagione di Opera e Balletto per la regia di Henning Brockhaus e con direttore d’orchestra il maestro Bruno Bartoletti.


Le scuole che intendono partecipare dovranno presentare la domanda entro venerdì 10 ottobre, per info www.teatrodellemuse.org. Un progetto formativo su vari fronti quello della Fondazione Teatro delle Muse che ha da poco ottenuto grande successo di adesioni con il seminario di formazione per i docenti degli istituti Marchigiani Teatreducazione e Lirica, organizzato dalla Fondazione in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale.


Oltre 60 i docenti che da tutta la regione Marche hanno partecipato agli incontri e il 90 per cento ha espresso un gradimento più che buono rispetto all’impostazione dell’appuntamento formativo, alla conduzione, ai risultati raggiunti. Si è inoltre preso atto che nella regione Marche esiste un tessuto scolastico molto sensibile all’incontro con la musica e nella fattispecie all’incontro con la lirica, a dimostrazione che il melodramma è ancora vivo e può essere portato alle nuove generazioni per la potenza espressiva e la cultura di cui è portatore.



teatro delle muse

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 04 ottobre 2008 - 1339 letture