contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Sfonda la porta e tenta di aggredire l\'ex compagna, arrestato

1' di lettura
1073

polizia

Sfonda a calci la porta di casa dell\'ex compagna e cerca di aggredirla. E\' stato bloccato solo grazie all\'intervento tempestivo della Polizia un anconetano di 32 anni, tossicodipendente, arrestato in mattinata.

Intorno alle 06.15 di mercoledì mattina, una volante è intervenuta in Via Bocconi dove un anconetano di 32 anni aveva prima preso a calci il motorino della ex compagna di anni 37, anche lei anconetana, e poco dopo tentato di aggredirla penetrando all\'interno dell\'abitazione della donna sfondando la porta d\'ingresso.


Gli Agenti hanno cercato in un primo momento di bloccare l\'uomo mentre prendeva a calci il ciclomotore della ex convivente. L\'uomo però è riuscito a scappare dirigendosi verso l\'abitazione della ex compagna dove ha sfondato a calci la porta d\'ingresso. Una volta all\'interno, la polizia è riuscita a bloccarlo nonostante l\'aggressore si divincolasse sferrando calci e pugni e tentando anche di aggredire la donna e sua madre. Nel corso della colluttazione gli agenti hanno riportato lesioni e contusioni varie guaribili in 15 e 20 giorni. L\'uomo è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e violazione di domicilio aggravata.

La notte prima inoltre, intorno alle 4, l\'uomo era stato soccorso dal 118 nell\'abitazione della zia dove era stato trovato privo di sensi. Agli Agenti ancora una volta intervenuti, l\'uomo aveva raccontato di aver assunto, insieme alla ex compagna, varie dosi di cocaina e tranquillanti e che era stato trasportato all\'ospedale Umberto I per le cure del caso.




polizia

Questo è un articolo pubblicato il 23-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 23 ottobre 2008 - 1073 letture