contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara: Binci, la convenzione con l’Api non autorizza le nuove centrali

1' di lettura
1156

massimo binci

La firma della convenzione tra la Giunta di Falconara e l\'API, non autorizza nuove centrali, afferma il consigliere regionale di Sinistra democratica Massimo Binci .

E\' un accordo economico che condiziona l\'erogazione dei contributi API al parere positivo del Comune sulle nuove centrali.

Si ricorda che il parere espresso dal Comune di Falconara e\' solo consultivo e che tutti i Comuni della Bassa vallesina nonché la Provincia di Ancona e la Regione Marche hanno invece espresso parere contrario rispetto al progetto API , perche\' il Piano Energetico Ambientale Regionale non prevede queste grosse centrali per la produzioni di energia elettrica e l\'area e\' già ad elevato rischio di crisi ambientale .


La Giunta regionale e tutta la maggioranza hanno già preannunciato che negheranno l\'intesa al Ministero competente a conclusione della procedura di VIA pertanto , ribadisce BINCI, le nuove centrali non si faranno visto il parere contrario obbligatorio e vincolante della Regione. A chi pensa che la Giunta Brandoni abbia fatto un affare, Binci ricorda che i costi ambientali e sanitari delle nuove centrali, ammonterebbero per la collettività marchigiana a 75 MIL di euro e i cittadini di Falconara respirerebbero centinaia di tonnellate di polveri sottili in piu\' .


Per Binci inoltre l\'A.D. SALTORI e l\'API fanno un autogol quando affermano che adotteranno nuove tecnologie sugli impianti esistenti per ridurre le emissioni, in quanto gia\' nel protocollo del 2003 con la Regione si erano impegnati ad adottare ogni nuova tecnologia man mano che si fosse resa disponibile, pertanto non si puo\' oggi negare un impegno già preso subordinandolo alla autorizzazione delle nuove centrali.




massimo binci

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 03 novembre 2008 - 1156 letture