contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
articolo

Igiene urbana: accordo a tre tra Osimo, Falconara e Ancona

2' di lettura
1349

Igiene urbana: presto verrà concluso un accordo tra i comuni di Osimo, Ancona e Falconara per una gestione sinergica dei servizi di raccolta e smaltimento rifiuti, all\'interno del territorio dei tre comuni. Il protocollo d\'intesa sarà firmato dalle aziende Cam (di Falconara), Ancona Ambiente, Astea e dai sindaci delle rispettive città.

Igiene urbana: presto verrà concluso un accordo tra i comuni di Osimo, Ancona e Falconara per una gestione sinergica dei servizi di raccolta e smaltimento rifiuti, all\'interno del territorio dei tre comuni. Il protocollo d\'intesa sarà firmato dalle aziende Cam (di Falconara), Ancona Ambiente, Astea e dai sindaci delle rispettive città. L\'annuncio viene dal Sindaco Dino Latini nel corso della seduta del consiglio comunale di ieri: \"Questa iniziativa è propedeutica alla sfida del 2010 -ha aggiunto- anno in cui verrà individuato tramite gara pubblica chi avrà gestione di questa tipologia di servizi all\'interno del nostro ambito. Unendo forze e esperienze, già da oggi ci prepariamo a questo momento per partecipare poi con una associazione di comuni o di società.\"

A proposito di partecipate, è passato l\'ordine del giorno che mantiene invariate le misure di partecipazione del Comune all\'interno delle società Retemarche (0,37%), Park.O (100%), Im.Os (100%), Asso (100%), Geos Ma.ver (62,31%), Astea (39,6%), Farmacia Ottavia (60%), Ecofon Conero (1,34%), Conerobus (2,34%), Acquedotto del Nera (0,56%). È inoltre notizia di pochi giorni fa che l\'Auxmedia, società partecipata deputata alla gestione di impianti sportivi ma da tempo non più in attività, si è fusa con l\'Im.Os, confluendo in essa.

Bocciata dai voti della maggioranza la mozione proposta dal PD e firmata dai consiglieri Paola Andreoni e Mauro Pellegrini che richiedeva al Governo di modificare gli indirizzi contenuti all\'interno della cosiddetta Riforma Gelmini. Consigliere comunale aggiunto in rappresentanza degli stranieri: alla domanda della Andreoni se il Comune istituirà questa figura, Latini ha risposto che auspica che la prossima amministrazione preveda una forma di rappresentanza anche per gli stranieri, senza specificare nulla però sulla possibile natura di questa nuova figura. Prossimo appuntamento con il consiglio comunale il 30 dicembre con la maxi seduta sul Bilancio di Previsione 2009 che si aprirà alle 9 di mattina ma promette di occupare l\'intera giornata.



Questo è un articolo pubblicato il 18-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 dicembre 2008 - 1349 letture