contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA

Porte aperte a scuola, un seminario sull\'apprendimento

2' di lettura
1402

stefania benatti

“Porte Aperte 2009” è il titolo di un seminario rivolto ai dirigenti e ai docenti delle scuole marchigiane di ogni ordine e grado e istituti di formazione permanente, che si terrà presso la Sala Raffaello della Regione Marche, lunedì 26 gennaio a partire dalle ore 9.00.

Organizzato dall’ ANSAS- Nucleo Territoriale delle Marche (ex Irre Marche), in collaborazione con l’Agenzia Nazionale LLP di Firenze, il seminario è finalizzato alla comunicazione delle attività che si potranno realizzare attraverso il Programma d\'azione comunitaria nel campo dell\'apprendimento permanente chiamato Lifelong Learning Programme (LLP) , che è stato istituito con decisione del Parlamento europeo e del Consiglio il 15 novembre 2006. Al seminario parteciperanno l’assessore regionale all’Istruzione, Stefania Benatti, la presidente della Prima Commissione del Consiglio Regionale Adriana Mollaroli, del consigliere regionale Cesare Procaccini e delle esperte referenti delle due Agenzie Nazionali: Donatella Landi (Agenzia LLP Firenze) e Michela Monti (Isfol Roma).


I lavori saranno avviati dal Direttore Dott. Mauro Cervellati (ANSAS Nucleo Territoriale delle Marche)e coordinati dalla referente regionale per il Programma LLP Annamaria Poeta (ANSAS-Nucleo Territoriale delle Marche). Dopo la presentazione di un’analisi di monitoraggio dell’esperienza marchigiana condotta nel primo biennio di vita del programma (2007-2009), verranno presentate le novità per il 2009, dichiarato dalla Commissione Europea anno della creatività e dell’innovazione. Il Programma LLP integra tutte le azioni di cooperazione europea nell\'ambito dell’istruzione e della formazione dal 2007 al 2013, con l’ obiettivo di contribuire, attraverso l\'apprendimento permanente, allo sviluppo della Comunità quale società avanzata basata sulla conoscenza , con uno sviluppo economico sostenibile, nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale, garantendo nel contempo una valida tutela dell\'ambiente per le generazioni future (Strategia di Lisbona).


In particolare si propone di promuovere, all\'interno della Comunità, gli scambi, la cooperazione e la mobilità tra i sistemi d\'istruzione e formazione in modo che diventino un punto di riferimento di qualità a livello mondiale. Il Programma di apprendimento permanente rafforza e integra le azioni condotte dagli Stati membri, pur mantenendo inalterata la responsabilità affidata ad ognuno di essi riguardo al contenuto dei sistemi di istruzione e formazione e rispettando la loro diversità culturale e linguistica. Al termine della sessione in plenaria verrà fornita da parte degli esperti una consulenza ad personam per risolvere dubbi e problemi relativi all’implementazione dei progetti.



stefania benatti

Questo è un articolo pubblicato il 24-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 24 gennaio 2009 - 1402 letture