contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

La protesta della \'sinistra\' allo sbarramento del 4% alle europee

1' di lettura
1222

voto

Anche al Consiglio Provinciale di Ancona la protesta della “sinistra” allo sbarramento del 4% alle europee.

Fuori programma dei gruppi consiliari provinciali di Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani e Sinistra Democratica, al Consiglio provinciale aperto di Ancona per protestare contro l’accordo nazionale raggiunto da PD, Italia dei Valori e PDL per introdurre la soglia del 4% dei consensi per accedere al Parlamento europeo alle prossime elezioni di giugno.



Dopo la lettura di un documento da parte del capogruppo di Rifondazione Comunista Renzo Amagliani, che ha denunciato “la gravità del disegno volto a estromettere dalle istituzioni europee la sinistra italiana e la complicità del Partito Democratico”, e l’intervento, sulla stessa linea, del Capogruppo di SD Luca Barbadoro, i consiglieri, seguiti dagli assessori Quercetti e Virili, hanno abbandonato, simbolicamente e per dieci minuti i lavori dell’aula in segno di protesta. La Presidente Casagrande, pur dichiarando di non condividere le modalità della protesta, si è detta “molto preoccupata e sostanzialmente contraria ai contenuti di questo accordo”.



Nei prossimi giorni le forze della sinistra in Consiglio Provinciale si faranno promotrici di uno specifico ordine del giorno sull’argomento per continuare e approfondire la discussione su tale scottante problema con l’auspicio che anche dalle altre forze politiche e in primis dal Partito democratico emerga in sede locale un pronunciamento chiaro.



I Gruppi Consiliari PRC, PDCI, SD, della Provincia di Ancona



voto

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2009 alle 01:01 sul giornale del 02 febbraio 2009 - 1222 letture