contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Ecco l\'identikit del candidato a sindaco del Pdl

2' di lettura
1130

PdL
Sono già molte le preoccupazioni espresse da parte della cittadinanza che ogni giorno si rivolgono al nostro movimento e al sottoscritto consigliere comunale, per chiedere rassicurazioni e certezze in merito al ruolo che dovrà ricoprire il nuovo Sindaco di Ancona.

Il sindaco che verrà dovrà essere il Sindaco di tutti, dovrà occuparsi di tutti i quartieri anconetani e, soprattutto, dovrà evitare l’instaurarsi di privilegi,cambiare definitivamente rotta, interrompere la catena del “favoritismo”, e lavorare per il bene comune della città anche a svantaggio dei poteri forti. La gente è stanca di avere a che fare con rappresentanti del popolo che hanno impostato una politica basata sul clientelarismo.


I cittadini hanno realmente bisogno di personaggi che sappiano ascoltare, sostenere e garantire anche chi non fa parte della cerchia dei conoscenti più stretti, tipico atteggiamento impostato in questi anni dal centrosinistra. Fino ad oggi ci siamo trovati più volte dinanzi a sindaci distanti dal territorio e distanti dalla gente, sindaci che hanno fissato un limite invalicabile tra loro e l’elettorato, interrompendo così il contatto diretto con la base, grazie alla quale, poi, si sono trovati a rivestire un così importante incarico. I nostri elettori spesso ironizzano sul fatto che per avere un contatto con le alte cariche del partito basta accendere la televisione, ascoltare la radio o aprire il giornale.


Quella, a loro avviso, è l’unica forma di comunicazione possibile, ma palesemente a senso unico. Arrivare ad un sindaco fino ad oggi applaudibile è stato impossibile. Si è costretti a passare attraverso i collaboratori, segretarie e quanto altro. Questo distacco ha rappresentato anche la frattura tra i cittadini e la classe dirigente dei partiti, aspetto non rilevabile nel caso di chi opera sul territorio, a stretto e perenne contatto con le esigenze dei cittadini che è stato chiamato a rappresentare. Il candidato a Sindaco per il Comune di Ancona che noi Popolari Liberali proporremo alle direzione della PDL provinciale di Giovedì 26 Febbraio, dovrà avere questi requisiti indispensabili per favorire un rapporto diretto e costante che non dovrà interrompersi dopo la campagna elettorale.



PdL

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-02-2009 alle 13:49 sul giornale del 26 febbraio 2009 - 1130 letture