contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Presentato il programma dei Comunisti Italiani

2' di lettura
1827

comunisti italiani

E’ stato presentato ieri mattina alla stampa dal segretario comunale Ruggero Giacomini il programma dei Comunisti Italiani per il Comune di Ancona.

Si tratta di 10 punti concreti, che delineano nel loro insieme una svolta nel governo di Ancona alternativa ad affarismi e trasformismi vecchi e nuovi, per un nuovo e forte sviluppo fondato sull’interesse generale dei cittadini. Un nuovo welfare e politiche attive del lavoro vogliono indirizzare le competenze comunali ad affrontare le pesanti ricadute della crisi economica sulla vita delle persone, partendo dalla difesa del diritto costituzionale al lavoro sotto attacco delle politiche liberiste e di destra, e garantendo a tutti la sicurezza. Si propone un piano casa comunale per lavoratori e giovani coppie, per l’accesso alla casa e l’abbattimento degli affitti, rispettoso del decoro e dell’ambiente, alternativo al condono preventivo di Berlusconi per l’ampliamento delle ville; la messa in sicurezza delle scuole e la riqualificazione e cura del verde pubblico, degli spazi culturali, delle strade.



Quindi il nuovo PRG, lo studentato all’ex Buon Pastore e non al parco del Conero, fine dello scempio delle impalcature senza cantiere al Metropolitan e salvaguardia di tutti gli spazi culturali; riqualificazione - in accordo con gli operatori - dei mercati delle Erbe e di corso Mazzini nel quadro del recupero di tutto il Centro storico fino al Duomo e al Porto storico; ma anche cura e valorizzazione delle periferie e delle frazioni. Un punto fondamentale è dedicato alla difesa della scuola pubblica, e quindi del tempo pieno e prolungato, col potenziamento dei nidi e sezioni “primavera” nelle materne, l’attenzione all’integrazione multiculturale e alle diverse abilità.



Ancona città di mare di cultura e di pace, dovrebbe valorizzare di più le tradizioni, recuperare e mettere a sistema l’insieme dei beni storici culturali e ambientali, le strutture e le risorse umane di cui pure il territorio è ricco, divenire più attraente e interessante da vivere e visitare e con maggiori opportunità di lavoro. Le proposte per Ancona dei Comunisti Italiani verranno portate al confronto e alla discussione con i cittadini nelle piazze e nei luoghi di lavoro a partire da domani.



comunisti italiani

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2009 alle 17:31 sul giornale del 02 aprile 2009 - 1827 letture