contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Ancona Summer Jazz Festival inaugura lo spazio blues con Nina Van Horn

2' di lettura
1135

nina van horn

Si parte alle 21 con l’anconetano Maurizio Matt che introduce Nina Van Horn blues band. Venerdì 10 luglio alla Mole Vanvitelliana.

Con grande piacere inauguriamo uno spazio blues all’interno del festival. Nina Van Horn è nata in Francia, ma ha le carte in regola: trascorre un lungo periodo in Texas, viene sentita da Dan Akroyd (l’altra metà dei leggendari Blues Brothers) che la spinge a continuare sulla strada intrapresa, comincia con l’aprire i concerti di Chuck Berry e Eric Burdon e collabora con Neal Black e Lucky Peterson. Da allora gira il mondo alla guida di propri gruppi, festival e blues club in prevalenza. Nina è una forza della natura, in grado di tenere il palco come pochi altri.



La voce, potentissima e ruvida come carta vetrata, ricorda Janis Joplin, ma lei stessa indica altre fonti d’ispirazione in Bette Midler (per la capacità di muoversi durante l’esibizione), Etta James e Koko Taylor per il canto, e poi Joan Baez e Bob Dylan per l’impegno sociale dei testi, soprattutto nei riguardi delle problematiche esistenziali dell’universo femminile. Ad Ancona presenterà il suo nuovissimo disco e il libro, con lo stesso titolo, “Hell Of A Woman”, insieme ritratto e omaggio alle donne del blues che fin dall’inizio del secolo scorso cantavano la solitudine, l’emarginazione, gli abusi di droghe e alcol, le violenze sessuali.



Ecco rivivere Ma Raney, Alberta Hunter, Bessie Smith, Memphis Minnie, Berta “Cheppie” Hill, Ida Cox, fino a Billie Holiday; Nina affronterà le loro canzoni in un set acustico ed elettrico, coadiuvata da una band eccellente, in cui spicca il chitarrista giapponese Masahiro “Mar” Todani, a lungo con Big Joe Turner. E, in apertura, un gruppo locale guidato dal chitarrista e cantante Maurizio Matt, entusiasta fan di B.B. King e Albert Collins, testimone di come il blues possa entrare nel sangue di chiunque, dovunque.



nina van horn

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2009 alle 17:38 sul giornale del 10 luglio 2009 - 1135 letture