contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il Siulp denuncia lo stato di abbandono in cui versa l\'apparato Sicurezza

1' di lettura
1211

Polizia

Il Siulp ha iniziato un giro di assemblee in tutti gli uffici di polizia della provincia per discutere delle problematiche causate dai tagli fatti nell’ultima finanziaria, sul versante della Sicurezza, e sulla mancanza di correttivi su quella che si sta allestendo.

Nei giorni scorsi si è avuto un serrato confronto con i colleghi della Squadra Mobile e, purtroppo, si è dovuto prendere atto della drammatica situazione in cui opera il principale reparto investigativo della provincia. Esiguità dei fondi per pagare le missioni, mancato pagamento di tutte le ore di straordinario effettuate, mancanza di fondi per adeguare, integrare, modernizzare gli strumenti necessari per tali servizi: parco macchine in testa.


Trasformando nel concreto tali concetti economici, significa che le indagini (quasi tutte) che richiedono l’utilizzo di tali istituti potranno essere penalizzate. Il sistema si regge quasi esclusivamente sullo spirito di sacrificio dei colleghi che operano in tale settore, basti pensare che gli ultimi importanti arresti fatti dalla Squadra Mobile, sono stati fatti pur sapendo preventivamente che molte ore di straordinario non sarebbero state pagate.


Tale situazione sarà rappresentata alle istituzioni locali, Questore, Prefetto e Sindaco, in incontri che saranno richiesti nei prossimi giorni. I rappresentanti del Siulp di Ancona, presenti negli organismi statutari nazionali, hanno già rappresentato l’ineluttabilità di una grande manifestazione nazionale di denuncia sullo stato di abbandono in cui versa l’apparato Sicurezza.



Polizia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2009 alle 19:44 sul giornale del 23 settembre 2009 - 1211 letture