contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Bastianelli: la piscina comunale di Pontelungo ha bisogno di manutenzione

2' di lettura
1164

Mancate manutenzioni della Piscina di Pontelungo, nonostante i continui solleciti da parte dei frequentatori ai gestori della piscina che “scaricano” le responsabilità alla giunta anconetana.
Le corsie sono tutte screpolate ferendo di conseguenza i nuotatori che si allenano ogni giorno Ricordiamo che in via Ruggeri si allenano pallanuoto, attività subacquea, aqcuagym ed addirittura agonismo. Con un’interrogazione urgente nel prossimo, portero’ all’attenzione del Consiglio comunale la difficile condizione in cui si trova la piscina comunale tanto sponsorizzata dal comune come tanto aimè dimenticata. L’impianto sportivo, lamenta numerose carenze a livello di manutenzione sia ordinaria che straordinaria. Un’indagine per affrontare la delicata questione non e’ ancora stata fatta dalla nuova giunta, nonostante la manutenzione della città la reputa una priorità per la città, questo e’ grave. Oltretutto i problemi non si fermano alle strutture, anche le attrezzature ordinarie versano in cattive condizioni. E’ molto grave che la piscina principale della città versi in condizioni del genere nel disinteresse dell’Amministrazione comunale. Presso l’impianto di Pontelungo si svolgono numerose attività, dall’acquaticità neonatale ai corsi per adulti, dove per iscriversi bisogna pagare una cifra spropositata rispetto al servizio offerto.

Chiedo al Sindaco di convocare una Giunta tematica sugli impianti sportivi della città, per sistemare quello di Pontelungo e verificare tutti gli altri impianti della città se ci sono problemi simili. Forse sarebbe il caso di convocarla nel giro di breve tempo. Ritengo giusto che davanti ad un bacino di utenza così vasto qualcuno si assuma il compito di far sì che venga avviato un progetto per il futuro tanto più che la struttura ha un ruolo sociale, come fosse un centro di aggregazione per i giovani ed è utilizzata anche dalle scuole. Già alla fine della stagione dei corsi dell’anno scorso ( maggio 2008 ) circolavano voci sulla difficoltà dell’impianto a resistere di fronte ai costi di gestione.


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2009 alle 16:20 sul giornale del 05 ottobre 2009 - 1164 letture