contatore accessi free

Falconara: nuove risorse per il risanamento dell\'area

soldi 1' di lettura 21/10/2009 - Sono in arrivo nuove risorse finanziarie per l’attuazione del Piano di risanamento dell’Area ad elevato rischio di crisi ambientale (AERCA) di Ancona, Falconara e della bassa Valle dell’Esino.

Il fondo previsto per l’attuazione degli interventi ammonta complessivamente a 240 mila euro. Per l’assegnazione delle risorse sono stati avviati una serie di incontri con gli enti locali che ricadono nell’AERCA, durante i quali sono state presentate alcune richieste da parte degli enti interessati.

“Dopo l’indagine epidemiologica, la recente istituzione dell’Osservatorio Epidemiologico Ambientale, le modifiche alla legge istitutiva dell’ARPAM per consentire una maggiore operatività in tema epidemiologico – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Marco Amagliani - questa assegnazione di risorse rappresenta un ulteriore segnale di attenzione verso questo territorio. Un impegno che abbiamo preso e concretizziamo nei fatti a favore di chi paga le conseguenze di danni ambientali. Quindi, per soddisfare le legittime richieste – prosegue Amagliani – si è cercata la disponibilità di altre somme. In particolare, 100 mila euro dai contributi agli enti locali per lo sviluppo sostenibile, più altri 88.397,22 euro derivanti da economie del Programma ASSO per il 2009”.

Queste risorse potranno così essere destinate al Piano di risanamento dell’AERCA, come stabilito dalle linee di indirizzo per l’utilizzo dei fondi. “In questo modo – conclude Amagliani – con le somme complessivamente rese disponibili, pari a 428.397,22 euro, sarà possibile dare piena attuazione ai fabbisogni segnalati in sede di concertazione dagli enti locali ricadenti in AERCA”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2009 alle 16:09 sul giornale del 22 ottobre 2009 - 1224 letture

In questo articolo si parla di regione marche, falconara, politica, risorse





logoEV
logoEV
logoEV