contatore accessi free

Falconara: anche le associazioni in rete contro l\'abbattimento della casa Caimmi

Falconara marittima 2' di lettura 24/12/2009 - Le associazioni di volontariato in rete di Falconara, sostengono e ribadiscono i concetti espressi da Don Gio e Don Dieudonnè in merito all’abbattimento dell’abitazione della famiglia Caimmi di Falconara.

Riteniamo che l’aver gestito un caso di disagio sociale, legato alla povertà, con un’azione di forza, prodotta con l’abbattimento di un’abitazione precaria, sia solo finalizzato a una meschina propaganda di interesse politico, come si evince dal manifesto affisso per Falconara. Questa politica di guerra agli ultimi, dove i più deboli vengono utilizzati come merce di scambio per sventolare una bandiera di decoro e sicurezza pubblica, ci preoccupa e ci ferisce profondamente nell’animo. Noi volontari, che quotidianamente siamo a contatto con queste problematiche, sappiamo che dietro a ogni disagio c’è una persona, con un nome, un cognome, dei sentimenti e una storia, che non giudichiamo, ma cerchiamo di capire per tentare delle soluzioni. Da anni lavoriamo con progetti concreti che hanno aiutato molte persone a rialzarsi e a recuperare quella dignità umana, che ci fa sentire uomini liberi e vogliosi di vivere. Un’amministrazione politica dovrebbe impegnarsi per risolvere questi problemi, con l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita dei più deboli in modo di garantire pari dignità fra tutti i cittadini. Questo lo dice la nostra attuale Costituzione.

Conosciamo benissimo le difficoltà che ci sono nel cercare di risolvere tali problematiche e per questo da tempo abbiamo chiesto di dialogare per creare una fattiva collaborazione mirata a progettare e lavorare insieme, per tentare di migliorare l’esistente. Ma fino ad oggi non abbiamo ricevuto nessun segnale concreto di voler lavorare insieme per costruire una Falconara più vivibile per tutti.

Quindi ribadiamo la nostra assoluta condanna a questa politica di divisione, persecuzione e violenza sociale che pregiudica fortemente l’integrazione e l’equità sociale fra tutti i cittadini presenti nella nostra città e ribadiamo il nostro invito a progettare insieme, ma forse questo punto l’amministrazione comunale lo persegue solo nelle manifestazioni di intenti.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-12-2009 alle 15:26 sul giornale del 26 dicembre 2009 - 1511 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara, falconara marittima, Falconara in Rete





logoEV
logoEV