contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
articolo

Basket: buona Stamura, ma il derby va al Fossombrone

2' di lettura
1103

Partita tirata fino al termine; risultato finale 59 a 64. Prossima gara ancora in casa per i biancoverdi: arriva Bassano.

Stavolta la Globo Stamura Ancona ci va vicino, ma anche nel derby di ieri contro la Tecnolegno Fossombrone alla fine esce ancora sconfitta per inesperienza ed errori banali. E’ stata una partita non bella, ma tirata fino alla fine e proprio negli ultimi giri di lancetta si è visto quanto sia importante disporre di uomini esperti come Gattoni rivelatosi decisivo nel finale.

Il primo quarto si chiude con i biancoverdi anconetani avanti sul punteggio di 17 a 11, poi nel secondo gli ospiti, con gli ex Barantani e Bigi sugli scudi, prima annullano lo svantaggio e poi mettono la freccia piazzando un break di 14 a 2. Si va all’intervallo lungo sul 26 a 36, con soli 9 punti messi a segno dalla Stamura nel parziale.


Al ritorno dagli spogliatoi succede il contrario, complice anche l’infortunio occorso a Bigi che lo costringe ad uscire definitivamente. I biancoverdi allenati da Cingolani piazzano a loro volta un parziale di 13 a 0 e tornano a condurre, chiudendo sul 45 a 43 in proprio favore. Sono soltanto 7 i punti segnati da Fossombrone nel terzo quarto.

Nell’ultimo parziale si va avanti punto a punto con l’episodio decisivo che arriva quando manca un minuto e mezzo al termine: la Stamura perde banalmente palla in attacco e sul ribaltamento di fronte Gattoni piazza la tripla del definitivo sorpasso. Si prosegue con un canestro di Cernivani che porta i biancoverdi locali sul -1 poi il fallo sistematico che premia gli uomini allenati da Renzi che tornano a vincere in trasferta chiudendo sul 59 a 64.

La salvezza per i dorici diventa ancora più difficile pur restando il distacco di sei lunghezze dalle penultime. Uno degli ultimi treni per continuare a sperare passa domenica prossima per il PalaRossini nel match contro Bassano che ieri ha battuto Albignasego, seconda in classifica, confermandosi nelle posizioni che contano.

Per quanto riguarda le altre marchigiane, continua la marcia trionfale in testa alla graduatoria della Fortezza Recanati che ieri ha battuto facilmente Gualdo Tadino (62-46); rilevante l’impresa messa a segno dalla Naturino Civitanova che è andata a vincere sul difficile campo di Faenza (80-83). Trasferta infruttuosa, invece, per la Goldengas Senigallia che è tornata sconfitta dal parquet di Budrio (84-74).



Questo è un articolo pubblicato il 25-01-2010 alle 12:54 sul giornale del 26 gennaio 2010 - 1103 letture