contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Falconara Marittima: i comitati preoccupati per la riduzione della squadra antincendio

3' di lettura
1179

Incendio

I Comitati dei quartieri Fiumesino e Villanova di Falconara Marittima hanno inviato una nuova nota al Comitato Tecnico Regionale Prevenzioni Incendi della Regione Marche per esprimere la forte preoccupazione dei cittadini falconaresi per la ipotizzata riduzione o ridimensionamento della squadra antincendio e prevenzione e, dunque, dei livelli di prevenzione delle emergenze presso gli impianti della raffineria API di Falconara M.ma

A tale proposito rinfreschiamo la memoria a Comune di Falconara, Provincia di Ancona e Regione Marche pubblicando il Verbale del Comitato Istituzionale relativo al Piano di Risanamento dell’Area ad Alto Rischio di Crisi Ambientale - datato 18/10/2000 - in cui ritroviamo la famosa PRESCRIZIONE N° 5 del CTR Marche all’indomani del tragico incendio del 25/8/1999. La squadra antincendio doveva essere composta da 6 operatori API, ma dopo una vergognosa contrattazione fu ridotta a 4 operatori in turno continuativo esclusivamente ad essa destinata.

Alla Prefettura di Ancona
Al Comitato Tecnico Regionale dei VV.F. per la Prevenzione Incendi
E p.c.
Al Presidente della Regione Marche
Al Presidente della Provincia di Ancona
Al Sindaco del Comune di Falconara M.ma
ARPAM - Direzione Generale
Al Comando Provinciale VV.F. di Ancona

Oggetto: Raffineria API - esuberi e personale dei Vigili del Fuoco. Informativa e richiesta informazioni.

Si fa seguito alla nostra precedente, stesso oggetto, datata 05/11/2009. http://www.comitati-cittadini.org/2009/11/riduzione-della-squadra-antincendio-api-i-comitati-scrivono-al-ctr-prevenzione-incendi/ Si precisa che non abbiamo ricevuto alcuna Vs cortese risposta alla nostra precedente, di cui riportiamo qui a seguire il breve testo: “A seguito delle notizie apprese dai quotidiani circa la volontà della Direzione di API raffineria di Ancona S.p.A. di addivenire ad una riduzione delle proprie maestranze, in considerazione degli importantissimi compiti di controllo e prescrittivi in ordine alla sicurezza degli impianti a rischio di incidente rilevante si chiede al Comitato Tecnico Regionale di Prevenzione Incendi quanto segue:

1. Se il Comitato è stato messo a conoscenza di eventuali tagli al personale addetto alla sicurezza interna, in particolare al personale interno dei Vigili del Fuoco;

2. qualora siano previsti tagli al personale interno dei Vigili del Fuoco, se tale riduzione di personale sia in contrasto con quanto previsto dalle “Prescrizioni” impartite dal CTR nel corso degli anni e, in particolare, con gli obblighi per il Gestore stabiliti dall’art. 5 comma 1 del D.Lgs. 334/99.“

Si evidenzia inoltre che sono sempre più forti e preoccupanti le voci di “tagli” e/o “modifiche” alla struttura organizzativa del personale interno dei Vigili del Fuoco. Si rileva altresì che è sempre più forte il timore che gli interessi economici possano prevalere sulle effettive necessità di sicurezza. Vogliamo infine sottolineare che la sicurezza dello stabilimento non può essere considerata solo interna al medesimo, ma ricade su tutto il territorio circostante.

Tutto ciò premesso, pertanto, ci aspettiamo di essere doverosamente tutelati dai responsabili degli Enti di controllo nonché dai responsabili degli Enti pubblici ed amministrativi che, con la loro firma, autorizzeranno eventuali modifiche alle già citate “Prescrizioni” del CTR. Fiduciosi in un positivo riscontro nei termini di legge, si inviano distinti saluti.


Incendio

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2010 alle 16:43 sul giornale del 15 febbraio 2010 - 1179 letture