contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Sadam, Marcelli Flori: Belcecchi crea ad arte un precedente pericoloso

1' di lettura
1031

prc

\"Il consapevole disinteresse verso le decisioni del Consiglio Comunale, che è utile ricordare rappresenta la principale assise democratica della città, è lo specchio fedele della concezione della democrazia del sindaco di Jesi\".

Non si tratta più di SADAM, turbogas 11,2 o 5 mgw il binario di confronto è tutt’altro ed è rappresentato dallo schiaffo stesso alla democrazia praticato scientemente dal primo cittadino. Il confronto sul merito delle cose e conseguentemente sulle legittime letture della questione in se, lascia il posto alla prepotenza e alla sopraffazione, è la logica del padrone, del decido io, del me ne frego gettata in faccia ad ogni consigliere eletto dal popolo per esserne rappresentato.



Ecco perché è assolutamente ipocrita mascherare tale atto dietro la questione occupazionale che è, e resta, centrale soprattutto per una forza politica comunista e alla quale il consiglio comunale è eticamente chiamato a fornire soluzioni praticabili, il sindaco Belcecchi crea ad arte un precedente pericolosissimo rispetto al quale chi ha ancora a cuore le sorti della democrazia non può restare impassibile o indifferente. Fare spallucce delle decisioni del consiglio comunale significa stracciare il voto dei cittadini di Jesi, significa rendere sinonimi parole come sindaco e podestà termini sinora inconciliabili per ogni democratico.



Non si tratta più di sfiducia o fiducia nell’operato amministrativo del sindaco Belcecchi quanto piuttosto, della sua personalissima interpretazione della parola democrazia rispetto alla quale rifondazione comunista non girerà le spalle facendo finta di nulla. Nell’assoluta autonomia decisionale che il circolo Karl Marx di Jesi ha dimostrato di saper gestire in questo periodo, penso comunque esista una soglia che non è davvero possibile superare, quella della messa in discussione dei principi democratici.



prc

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2010 alle 15:30 sul giornale del 16 febbraio 2010 - 1031 letture