contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Tra classicità e grottesco, alla galleria 400Mq le sculture di Pelletti

2' di lettura
2564

Verrà inaugurata domenica 21 marzo alle ore 18.30 alla galleria Quattrocentometriquadri di Ancona la terza tappa della rassegna espositiva “Rumore Bianco”, a cura di Davide W. Pairone.

Dopo i sofisticati esperimenti percettivi di Alessandro Rosa e la delicata riflessione sul tempo e la memoria di Federico Lupo, il terzo appuntamento è dedicato a forme e tecniche più tradizionali dell’arte contemporanea, con le sculture di Massimiliano Pelletti.


Il giovane artista presenterà due linee di produzione che si incrociano nel tema dell\'uomo e del suo rapporto con il mondo. La linea analitica, da una parte, che elabora la tradizione anatomica classica e omaggia il marmo della natìa Pietrasanta. Dall\'altra la linea dissacrante, dadaista, in cui si mostrano gli effetti grotteschi del rapporto uomo/natura. Artista interessante per la spiccata sensibilità nell\'uso dei materiali e per una certa vena surreale, Pelletti utilizza il marmo ma anche il bronzo, il legno e la ceramica, oltre a composti leggeri come le resine e il pvc. Coerente con gli umori creativi della sua terra, sperimenta la forma con rigorosa attenzione compositiva, attinenza concettuale e sensibilità narrativa. Teschi, cuori, scheletri umani, scheletri di dinosauro: l’elemento organico è una costante nell’approccio di Pelletti. In realtà l’uso e il riuso divagano tra materie non sempre consuete, con alchimie che potrebbero stridere se solo cambiasse un dettaglio. L’energia scorre e ogni differenza contribuisce al battito regolare di quel cuore (reale ma qui ideale) da cui tutto parte.


Massimiliano Pelletti, classe 1975, nasce a Pietrasanta (LU), dove vive e lavora. Con un’esperienza di mostre a Milano, Genova, Massa, Napoli e Venezia, più volte pubblicato su importanti riviste di settore, è stato selezionato per eventi artistici in Italia e all’estero, tra cui: la “XII edizione della Biennale dei giovani artisti d’Europa e del Mediterraneo” del 2005 a Napoli, l’ “International Youth Salon of Alexandria” nel 2006 in Egitto, la quinta edizione della “Biennale dei Giovani Artisti” a Pisa e la “White night in Skopje exposition” a Skopje, in Macedonia. Tra i vari premi e riconoscimenti, viene segnalato nel 2006 e nel 2007 per il “Mondadori Art Price”, Milano, e riceve il “Sculpture’s prize”, Camera di Commercio di Genova; nel mese scorso è stato tra i sette artisti presentati all’interno della collettiva “AGIta- Arte Giovane Italiana” al Mlac-Museo Laboratorio Arte Contemporanea di Roma.


La mostra di Massimiliano Pelletti resterà aperta dal 21 marzo all’11 aprile. Orario di visita: da giovedì a domenica dalle ore 18.30 alle 20, oppure su prenotazione contattando i numeri 349 8744062-338 2430040 - 3383374246. Ingresso libero.


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2010 alle 16:15 sul giornale del 19 marzo 2010 - 2564 letture