contatore accessi free

Falconara: evasione fiscale e dell'Iva, in manette un imprenditore della cantieristica

guardia di finanza 1' di lettura 15/06/2010 -

La Guardia di Finanza di Ancona in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale su richiesta della Procura dorica ha tratto in arresto un imprenditore della cantieristica navale di origine siciliana ma da tempo residente a Falconara. L'uomo è accusato di aver evaso il Fisco e l'Iva.



Secondo le indagini e gli accertamenti delle Fiamme Gialle l'imprenditore, che risulta amministratore di una società di Camerata Picena che ha rapporti commerciali con grandi imprese italiane del settore, avrebbe ideato un sistema illecito per nascondere al Fisco l'acquisto di materiale e l'impiego di alcune commesse.

In particolare modo, la Guardia di Finanza di Ancona ha scoperto che i 122 lavoratori della ditta avrebbe percepito una parte rilevante della retribuzione in nero per un'evasione contributiva complessiva accertata pari a 1 milione di euro circa. Inoltre, l'imprenditore avrebbe sottratto alla tassazione i ricavi anche attraverso fatture false per un totale di 5 milioni di euro e 1 milione circa di Iva evasa.

Pertanto, il Gip su richiesta della Procura ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare per l'uomo che ora si trova agli arresti domiciliari presso la propria abitazione di Falconara.






Questo è un articolo pubblicato il 15-06-2010 alle 19:34 sul giornale del 16 giugno 2010 - 1458 letture

In questo articolo si parla di cronaca, falconara, camerata picena, Sudani Alice Scarpini, imprenditore, evasione fiscale, guadia di finanza