contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Beppino Englaro a Ancona, un successo

3' di lettura
3210

Si è tenuta venerdì 11 giugno u.s. alle ore 17.30 presso la sala del Consiglio Comunale di Ancona, con forte partecipazione emotiva da parte degli intervenuti, la conferenza dal titolo “Liberi di scegliere”.

Un incontro speciale che ha visto la presenza di Beppino Englaro. È stato presentato il suo secondo libro “La vita senza limiti. La morte di Eluana in uno Stato di diritto” (ed. Rizzoli), scritto insieme alla giornalista Adriana Pannitteri. Englaro ha ripercorso con grande onestà intellettuale e illimitata sensibilità la tragica vicenda di sua figlia che dopo un incidente d’auto è entrata in uno stato vegetativo irreversibile per ben 17 anni. Viviamo in uno Stato di diritto? È la domanda su cui il pubblico, caloroso e numeroso, ha avuto modo di riflettere.

Il diritto di decidere della nostra salute e che di fronte all’incurabilità della malattia ci consente di scegliere. Cosa abbia realmente dovuto subire Beppino Englaro in tutti questi anni lo si è potuto comprendere fino in fondo dalle sue parole. Come questa tragica vicenda sia diventata pretesto per una vergognosa gazzarra fra sostenitori di diverse fazioni politiche, ideologiche, partitiche, ecclesiastiche. Un lungo applauso ha concluso l’incontro in segno di ringraziamento. Grazie al suo coraggio, oltre ogni comune resistenza, in Italia si è finalmente cominciato ad affrontare il tema del testamento biologico. Dopo una estenuante battaglia che non ha eguali in Italia gli è stato riconosciuto il diritto di decidere sulla sorte ultima di sua figlia. La sua storia resa pubblica ed affrontata nella totale legalità ha aperto una speranza per la tutela delle libertà collettive in uno Stato laico che si deve far carico delle istanze di tutti.

Tra i presenti sono intervenuti gli assessori comunali Nobili e Borgognoni nonché il consigliere comunale Massimo Mengani, che si sono dichiarati favorevoli a sostenere al Comune di Ancona la battaglia per istituire il Registro comunale dei testamenti biologici, servizio alla collettività già previsto in molte città italiane, chiesto dal Circolo lo scorso anno con circa 1000 firme raccolte insieme alla locale Sezione dell’Associazione “Luca Coscioni” e recentemente con una lettera indirizzata al Sindaco.

L’iniziativa è stata organizzata dal Circolo UAAR di Ancona in collaborazione con la Prima Circoscrizione del Comune di Ancona. Ha introdotto la conferenza e moderato il dibattito Dante Svarca, socio organizzatore dell’evento.



Alla conferenza di Beppino Englaro svolta venerdì scorso all’Auditorium “San Rocco” di Senigallia, organizzata dal Circolo UAAR di Ancona con il patrocinio del Comune di Senigallia, è intervenuto nel dibattito anche l’assessore comunale nonché medico Fabrizio Volpini, che si è espresso molto favorevolmente all’istituzione del Registro comunale dei testamenti biologici; egli ha infatti assicurato il proprio imminente impegno per presentare quanto prima al Consiglio Comunale una mozione unitaria dei vari gruppi politici su questo tema, affinché anche i cittadini senigalliesi possano usufruire di un servizio pubblico che riconosca e garantisca il loro diritto a decidere sulla propria salute.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2010 alle 13:29 sul giornale del 17 giugno 2010 - 3210 letture