contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
articolo

Rimpasto, Idv: 'Senza un impegno forte del Pd pronti a lasciare la maggioranza'

2' di lettura
998

Italia dei Valori

La drammatica vicenda dell'Ancona Calcio e l'impegno del sindaco Gramillano fanno slittare di qualche altro giorno la chiusura definitiva del rimpasto di giunta. Eugenio Duca, intanto, attacca il Pd e David Favia sul "caso Lucarini".

"Il sindaco ci ha chiesto qualche altro giorno di tempo per elaborare le sue riflessioni. Ma il pessismo aumenta". Il siluro, stavolta, viene sganciato dal segretario cittadino dell'Idv, Paolo Eusebi. Le tensioni tra i due maggiori alleati della maggioranza tornano a salire. In ballo ci sarebbero i numeri e gli assessori da sostituire: tre secondo il Pd, almeno quattro per l'Idv.

Secondo Eusebi, però, il vero nodo della questione non starebbe nel totoassessori: "Noi siamo disposti a fare dei sacrifici per il bene della città. Il Pd, invece, invischiato in un dibattito interno, non sembra voler fare uno sforzo di qualità". Più che alle "poltrone", quindi, l'Idv sembra guardare all'alto profilo della nuova Giunta.

Il pessimismo di Eusebi sembra avere una prospettiva molto chiara. "Non siamo fedeli al centro-sinistra e al mandato elettorale - ammonisce il segretario dei dipietristi -. Se però il Pd non prenderà di petto la situazione, ritireremo i nostri dagli incarichi e daremo l'appoggio esterno, votando le delibere che risponderanno al programma elettorale".

A complicare le trattative per il rimpasto c'è poi il caso di Gloria Lucarini, ex Segretario Generale dell'Autorità Portuale e indicata da molti come possibile nuovo assessore in quota Pd. Una scelta che l'Idv non sembra gradire. In difesa della Lucarini si schiera invece Eugenio Duca (Sinistra per Ancona), che accusa "il cricchista Favia" di aver offeso la signora in questione dopo averla definita "Duca in gonnella" (probabilmente per le parole di stima spese dall'ex onorevole). Secondo Duca, "Ancona sta toccando il fondo con Favia".



Italia dei Valori

Questo è un articolo pubblicato il 20-07-2010 alle 15:33 sul giornale del 21 luglio 2010 - 998 letture