contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Fiamma Tricolore: 'Fini si dimetta'

2' di lettura
987

Nel contesto della “questione morale” tutte le sezioni della Fiamma Tricolore della provincia di Ancona aderiscono all’iniziativa lanciata da Il Giornale, in merito alla raccolta firme finalizzata alla richiesta di dimissioni del Presidente della Camera Gianfranco Fini, a seguito della vicenda che lo vede coinvolto nella “mala gestione” delle proprietà immobiliari dell'ormai disciolta Alleanza Nazionale, nella fattispecie della casa di Montecarlo lasciata in eredità ad AN.

Da Fiuggi 1995, l’intero patrimonio immobiliare del Movimento Sociale Italiano non si sa dove sia finito e mai vi è stato un accertamento sul valore effettivo di tutti questi beni. Ma ad essere interessati a questa storia non possono essere solo gli ex AN, ma pure gli iscritti alla Fiamma Tricolore, in quanto vero detentore dello statuto del 1946.

Una sorta di intrallazzo che vede grosse responsabilità nei due già Segretari (Fini per AN e Rauti per MS-FT) che hanno consentito di inglobare l’intero patrimonio da una sola parte, comprendente pure il simbolo, anche se poi è stato lasciato alla mercè di formazioni “civetta” con il risultato di creare maggiore confusione.

Sebbene si pensasse che verso il “centro” ci fosse più ordine, assistiamo quotidianamente invece ad un teatrino che non fa onore alla politica italiana, soprattutto verso quegli elettori che hanno dato fiducia, con una solida percentuale, ad una maggioranza di centrodestra, mai avuta in questi ultimi vent’anni. Al mancato senso di responsabilità da parte del Presidente della Camera, a maggior ragione quale istituzione di garanzia governativa, si è aggiunta la costituzione, con lui stesso al comando, di una forza politica ben distinta ed entrata da subito in contrapposizione con il partito stesso in cui è stato eletto.

Comportamento questo di mastelliana memoria, in perfetta sintonia con i troppi ribaltoni e repentini cambi di linea politica attuata in questi anni da Gianfranco Fini. Con questa adesione vogliamo anche sottolineare che, le posizioni dell’attuale Presidente della Camera non coincidono più, semmai avessero avuto una convergenza in questi ultimi anni, con la politica di “destra”, troppo spesso confusa con il suo passato, oramai incessantemente ed abbondantemente rinnegato.

Auspichiamo che da questa vicenda, vera e propria appropriazione indebita, si chiarisca una volta per tutte che Gianfranco Fini non ha nulla a che fare con la politica di “destra”, invitando pure gli elettori “di destra” a non commettere più l’errore di equiparare questo personaggio con i valori della nostra politica “di destra”, fatta di sacrifici e di passione politica. Tutti i militanti e i simpatizzanti della Fiamma Tricolore sono invitati a diffondere il modulo per la richiesta di dimissioni del Presidente Fini.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-08-2010 alle 17:29 sul giornale del 16 agosto 2010 - 987 letture