contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
articolo

Benadduci (Pd) sul rimpasto di Giunta: 'Il sindaco decida entro il 6 settembre'

2' di lettura
816

Autonomia del sindaco nelle scelte e stop alle rivendicazioni di gruppi e correnti. Pierfrancesco Benadduci, capogruppo del Partito Democratico in Consiglio Comunale, fissai due punti chiave per affrontare il rimpasto di Giunta.
 

La verifica di maggioranza sembra essere ancora in alto mare, ma il tempo stringe. La ripresa dei lavori consiliari, fissata per il 6 settembre, sarà anche il termine ultimo per presentare la quadratura del cerchio. “Per quella data tutto dovrà essere sistemato”, puntualizza con decisione Benadduci.

Il capogruppo del Pd risponde poi a Paolo Eusebi, segretario comunale dell’Idv, che nel pomeriggio di lunedì aveva invitato il sindaco a prendere in fretta una decisione, a fronte delle due richieste dei dipietristi. “Non condivido il totonomine che sta andando avanti ormai da mesi. Il sindaco dovrà fare le sue scelte in totale autonomia, nominando assessori che abbiano competenze e che possano garantire la stabilità politica della città”.

Su Marcello Pesaresi (il “tecnico” chiesto dall’Idv), però, nessuna riserva. “E’ un nome importante, che ha una sua storia e che rappresenterebbe una scelta di qualità per la Giunta”. Più difficile, invece, la situazione interna al Pd, che appare frammentato e percorso da diverse correnti. “Circolano molti nomi, è vero, ma credo che sia ora di dire basta a queste rivendicazioni di gruppi e correnti varie. L’ultima parola spetta a Gramillano, che sarà garante politico della nuova Giunta”.

Salvo colpi di scena, il sindaco dovrebbe decidere tra mercoledì e giovedì. Ma un’ulteriore settimana di tempo per consultazioni e colloqui non è da escludere a priori. Ad ogni modo, partiti e protagonisti di questa lunga verifica di maggioranza hanno già fissato la scadenza, stavolta improrogabile. Per il 6 settembre, la nuova Giunta dovrà essere pronta ai nastri di partenza.



Questo è un articolo pubblicato il 24-08-2010 alle 15:58 sul giornale del 25 agosto 2010 - 816 letture