contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Deruba per mesi i suoceri, poi ricatta la ex per vedere il figlio

1' di lettura
756

polizia

E' stato denunciato nei giorni scorsi un uomo di 39 anni di origini pugliesi ma da qualche anno trapiantato ad Ancona. L'uomo è accusato di furto aggravato.

Tutto è partito da una denuncia. Una donna ha infatti raccontato alla polizia di essere vittima di un ricatto e che i suoi genitori erano stati derubati. Al centro della vicenda, l'ex fidanzato della donna.

L'uomo, pugliese di 39 anni ma residente ad Ancona, negli anni scorsi ha avuto una relazione sentimentale con la donna, una storia da cui è nato anche un figlio. Poi tutto si è chiuso e la relazione è finita.

Nei mesi scorsi però sono iniziati i furti nell'abitazione degli ex suoceri. Secondo le indagini, l'uomo durante una delle visite al figlio in casa dei nonni, avrebbe rubato un mazzo di chiavi. Dopo di che, approfittando dell'assenza dei padroni di casa, si sarebbe introdotto nell'appartamento per compiere dei furti.

Ma non finisce qui. Dopo diverse restrizioni del giudice in merito alla tutela del figlio, il pugliese ha iniziato a ricattare la donna, chiedendole di vedere il bambino o non avrebbe restituito la refurtiva. Una situazione degenerata che ha costretto la donna a rivolgersi alla Polizia.

Dopo alcuni appostamenti, l'uomo è stato fermato e perquisito. La refurtiva è stata tutta recuperata e per il 38enne è scattato il deferito all'Autorità Giudiziaria.



polizia

Questo è un articolo pubblicato il 25-08-2010 alle 14:42 sul giornale del 26 agosto 2010 - 756 letture