contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
articolo

Comune nel caos: Gramillano pensa alle dimissioni

1' di lettura
936

fiorello gramillano

Aria di bufera in Comune dopo il faccia a faccia di ieri pomeriggio tra il sindaco e il segretario dell'Idv, Paolo Eusebi. Il primo cittadino starebbe valutando l'ipotesi dimissioni.

Il rimpasto di Giunta, ora, diventa rovente. I rapporti tra Pd, Idv e sindaco tornano tesissimi dopo il faccia a faccia di ieri tra Gramillano e Paolo Eusebi. Un incontro che avrebbe dovuto mettere la parola fine alla verifica di maggioranza, tanto che per sabato era stata programmata una conferenza stampa per annunciare il nuovo esecutivo cittadino. Poi però, nel pomeriggio di ieri, la situazione precipita.

Al termine dell'incontro con Eusebi, Gramillano avrebbe sbottato manifestando la volontà di dimettersi. Ipotesi subito bocciata dal gruppo consiliare del Partito Democratico, che invita il sindaco a fare le sue scelte in completa autonomia. Durissimo il commento del segretario Fontana: "L'Italia dei Valori non ha il diritto di imporre veti su nomine che non appartengono al proprio mondo politico. Se la Giunta dovesse cadere, dovranno assumersi le loro responsabilità".

Pierluigi Fontana fa riferimento alla figura di Cristiano Lassandari, senigalliese, vicino agli ex Margherita e scelto dal sindaco come terzo nome per chiudere il rimpasto. Un "tecnico" vicino all'area centrista del Pd, che avrebbe però incassato il "no" di Eusebi a nome dell'Idv. Di qui, lo sfogo di Gramillano, che avrebbe paventato l'ipotesi dimissioni.



fiorello gramillano

Questo è un articolo pubblicato il 27-08-2010 alle 15:54 sul giornale del 28 agosto 2010 - 936 letture