contatore accessi free

Successo per il 28° trofeo Komaros Sub

5' di lettura Ancona 06/10/2010 -

Si è svolto domenica ad Ancona il “28° trofeo KOMAROS SUB – 11°Memorial Fabio Bolli” organizzato dal Kòmaros Sub di Ancona.



Domenica 3 ottobre si è svolta ad Ancona la ventottesima edizione del Trofeo KOMAROS Sub e 11° Memorial “Fabio Bolli” di pesca in apnea, in ricordo di Fabio Bolli ex agonista, fondatore del club anconetano e giudice di gara federale, prematuramente scomparso. Quaranta gli atleti iscritti, appartenenti a sette società di Marche ed Umbria, ma solo trentadue si presentavano alla partenza ed alle 8,45 prendevano il mare dal porto turistico di “Marina Dorica”.

L’acqua nel tratto di mare del campo di gara, che si trovava tra la baia di Portonovo ed il promontorio del Conero, era ancora torbida e la corrente da nord la rendeva appena più limpida nel corso della competizione, tutti gli atleti, dopo aver tentato qualche tuffo al largo dove la visibilità era di appena un metro, si buttavano sotto costa alla ricerca di qualche preda in acque basse. Ottima come sempre l’organizzazione del Kòmaros Sub di Ancona che disponeva lungo il campo di gara quattro mezzi veloci per la direzione di gara e l’assistenza, con a bordo il medico, il direttore di gara, il giudice ed i sub di soccorso, mentre dieci gommoni assistevano gli atleti. Presente inoltre per tutta la durata della competizione una motovedetta della Guardia di Finanza, di preziosissimo aiuto per evitare che imbarcazioni estranee attraversassero il campo di gara mettendo a repentaglio la vita degli apneisti.

I pesci erano scarsi, nonostante la stagione autunnale facesse sperare in cospicue catture. Sola eccezione per qualche corvina e qualche cefalo di medie dimensioni in tana, scarsi i saraghi e le mormore, mentre le spigole erano completamente assenti. Per tutta la prima ora si segnalavano solo alcune sporadiche catture, un cefalo sottomisura nel carniere di Trebbi ed uno in peso nel carniere di Francesco Fiori, nella zona centrale del campo gara, un cefalo infilato da Giaccaglia ed un cefalo ed una mormora da Cioffi nella zona sud, mentre la zona settentrionale del campo gara risultava deserta. Alcuni dei favoriti, che avevano scelto come tattica di recarsi alla estremità settentrionale del campo gara, restavano con i carnieri vuoti. A metà gara con l’arrivo di un poco di vento di scirocco la situazione migliorava leggermente, Andrea Coli, del “club delfino” di Marotta nella zona centrale del campo gara riusciva a catturare un grosso tordo nero di oltre un chilo che risulterà poi la preda più grossa della giornata ed un paio di cefali, mentre il pesarese Giunta catturava un grosso cefalo.

Alla estremità meridionale del campo gara gli anconetani Cioffi e Giaccaglia individuavano un paio di tane frequentate da corvine riuscendo a catturarne alcune rimpinguando il loro bottino. L’ultimo scorcio della competizione vedeva l’anconetano Barbotti infilare tre cefali in peso dopo una lunga pinneggiata dalla estremità meridionale del campo gara alla zona centrale che risultava più pescosa, mentre Palazzetti riusciva a catturare, nonostante l’acqua torbida due corvine su alcuni scogli al largo. La pesatura veniva svolta al rientro al Porto Turistico MARINA DORICA, il giudice di gara Marco Ammassari, sbrigava in pochi minuti le formalità e stilava la breve classifica che vedeva solo dodici atleti classificati e ben 20 cappotti. Cioffi si vedeva scartare un sarago per pochi grammi e solo sei pesci restavano validi, veniva pertanto scavalcato in classifica da Giaccaglia, anch’egli con sei pesci ma di maggior peso. Il bonus per la preda più grande era del pesarese Coli con il suo tordo di 1046 grammi.

Questa la classifica finale :
1° Luca Giaccaglia (Kòmaros Sub Ancona) con quattro corvine, un cefalo ed un tordo – punti 5.498
2° Lorenzo Cioffi (Kòmaros Sub Ancona) con tre corvine, due mormore ed un cefalo – punti 4.978
3° Andrea Coli (Club Apnea Delfino Marotta) con un tordo una corvina ed un cefalo – punti 4.414
4° Mirco Barbotti (Kòmaros Sub Ancona) con tre cefali – punti 2.542
5° Massimo Lucarini (Kòmaros Sub Ancona) con un sarago ed un cefalo – punti 1.892
6° Giancarlo Guidi (Kòmaros Sub Ancona) con due cefali – punti 1.794
7° Danio Palazzetti (Club Apnea Delfino Marotta) con due corvine – punti 1.702
8° Francesco Giunta (Sub Tridente Pesaro) con un cefalo – punti 1.164
9° Francesco Fiori (Kòmaros Sub Ancona) con un cefalo – punti 1.070
10° Marco Clemente (Centro Subacqueo Pesaro) con un cefalo – punti 1.002
11° Umberto Semprucci (Centro Subacqueo Pesaro) con un cefalo – punti 872
12° Ettore Trebbi (Sub Tridente Pesaro) con un gronco – punti 600
Seguono venti concorrenti con nessuna preda.

La classifica per società ha visto prevalere il KOMAROS SUB ANCONA con punti 56, secondo il CLUB APNEA DELFINO MAROTTA con punti 33, terzo il SUB TRIDENTE PESARO con punti 23, quarto il CENTRO SUBACQUEO PESARO con punti 22, quinto il MONSUB JESI con punti 3, sesto l’AGONISTICA GIUNEL BLU PERUGIA con punti 2 e settimo il CENTRO SUB CIVITANOVA con punti 1. Alla premiazione, svolta nella sede della LEGA NAVALE ITALIANA di Ancona, è intervenuto l’assessore allo sport del Comune di Ancona, Michele Brisighelli, che si è complimentato con tutti gli atleti partecipanti e con l’organizzazione.

Prima della consegna dei premi è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare sia l’ex atleta Fabio Bolli, cui è intitolata la gara, che il giudice di gara, istruttore ed ex presidente della società, Celestino Molinari scomparso poche settimane fa. Consegnata a Luca Giaccaglia la targa del 11° Memorial “Fabio Bolli”, destinata al miglior atleta anconetano. Particolarmente ricco il montepremi grazie agli sponsores : CARMAR SUB, BONIFAZI CENTER SHOP NUMANA, NAUTISERVICE CAGNONI e BANCA DI ANCONA CREDITO COOPERATIVO.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2010 alle 17:03 sul giornale del 07 ottobre 2010 - 938 letture

In questo articolo si parla di attualità, sub, Komaros Sub

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cYh





logoEV
logoEV