contatore accessi free

Falconara: continua la lotta al degrado e all’abbandono dei rifiuti

comune di falconara 3' di lettura 09/10/2010 -

61 segnalazioni raccolte da Polizia Municipale e Ufficio Ambiente, 88 sopralluoghi, 4 denunce e 5 multe per un totale di 6.268 euro. Sono questi, per sommi capi, i numeri delle operazioni di controllo ambientale nei primi nove mesi dell’anno.



Un controllo a tutto tondo che non è rivolto esclusivamente a contrastare le violazioni ambientali più evidenti come l’abbandono dei rifiuti e il degrado. Resta infatti alta la guardia dell’Amministrazione anche per gli aspetti legati alla tutela della salute come ad esempio la normativa sull’amianto. Non solo. Mentre proseguono le indagini degli agenti della polizia municipale per rintracciare i responsabili delle violazioni, il Comune, attrav erso il personale di Ufficio Tecnico e Ufficio Ambiente, sta provvedendo a realizzare opere di recinzione e “barriere” per la chiusura di passaggi critici nelle zone più frequentemente oggetto di abbandoni di rifiuti.

Per quanto riguarda questo fenomeno prosegue la “guerra” dell’Amministrazione al degrado e all’inciviltà. Dal 1 gennaio al 30 settembre sono state raccolte 61 segnalazioni che hanno portato ad 88 sopralluoghi, a 4 denuncie all’autorità giudiziaria presso la Procura della Repubblica e a 5 verbali e altrettante sanzioni amministrative per un totale di 6.245 euro. Solo nell’ultima settimana sono stati elevati 2 verbali: uno per l’incenerimento dei rifiuti, l’altro per l’abbandono fuori dai cassonetti per la raccolta dei rifiuti.

"Grande impegno dell'Amministrazione comunale attraverso il proficuo lavori dell'Ufficio Ambiente e della Polizia Municipale nella lotta al degrado ed all'abbandono dei rifiuti sul territorio cittadino – spiega l’assessore all’Ambiente Matteo Astolfi - . Sono stati intensificati i controlli e le azioni al fine di limitare questa pratica incivile dell'abbandono dei rifiuti, anche quelli ingombranti. Continueremo con il monitoraggio ed il controllo affinchè vengano rispettati ambiente e decoro urbano. Ricordo inoltre che si possono smaltire presso il centro di raccolta multimateriale delle saline (ex discarica comunale) i rifiuti urbani di qualsias i genere senza alcuna spesa".

In merito a quest’ultima problematica si ricorda che i cittadini possono conferire gratuitamente i rifiuti ingombranti, i mobili, gli elettrodomestici, gli sfalci delle potature (e altri materiali che richiedono uno smaltimento particolare), presso il Centro di raccolta di Via Saline aperto tutti i pomeriggi dalle 14 alle 17 (domenica e festivi chiuso). Per coloro che invece non hanno la possibilità di raggiungere autonomamente il centro raccolta è attivo anche il “ritiro a domicilio”.

Il servizio ha un piccolo costo che varia in base ai quantitativi e al piano in cui si effettua il ritiro: per intenderci fino a due metri cubi di rifiuti (che possono essere quantificato in 2/3 elettrodomestici), ritira ti a piano terra, si spendono 10 euro. Se invece si svuota un intero appartamento, un garage, una cantina, scatta la tariffa a tempo di 30 euro all’ora. Chiamando il centralino di Marche Multiservizi (ex Cam) allo 071.590241 è possibile prenotare il ritiro e avere tutte le informazioni utili sui costi dello stesso.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2010 alle 16:52 sul giornale del 11 ottobre 2010 - 965 letture

In questo articolo si parla di politica, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c6Z





logoEV
logoEV